ITALIA

MOSCA - Il presidente russo Vladimir Putin incontra oggi il primo ministro giapponese Shinzo Abe a margine della seconda edizione del Forum economico orientale (Eef) che prende il via a Vladivostok.

Published in Economia

Con Gianni Vattimo, Leodardo Boff, Horacio Gonzáles e Marcelo Sánchez Sorondo

Published in Fatti & Opinioni

 “La crisi Europea l'abbiamo giá vissuta in America Latina, é stata una lunga e terribile notte”

Published in Mondo

BUENOS AIRES (nostro inviato) - Emir Sader il sociologo brasiliano dalle origini libanesi​, che ha partecipato al primo panel dal titolo “Sfide e nodi in America latina” insieme a Costanza Moreira dell'Uruguay, Piedad Cordoba della Colombia e Cuahtemoc Cárdenas dal Messico​, ha dato pieno appoggio all'Argentina sotto pressione: “Attaccano tutti i governi latinoamerica per essersi ribellati alle regole del neoliberismo”, per aver “scelto non la centralita delle politiche fiscali ma quella delle politiche sociali, a favore dei piu deboli. E per questo qui resistiamo alla crisi. Per continuare dobbiamo avere dei valori forti e stabili. E li troviamo nella solidarieta verso i piú umili e nell'umanesimo”.

Published in Fatti & Opinioni

I pensatori della sinistra si riuniscono a Buenos Aires

Published in Mondo
Giovedì, 22 Gennaio 2015 11:38

A Davos una cura per l'Eurozona. VIDEO

DAVOS - Inizia il World economic foruma Davos, in Svizzera. Mentre gli Stati Uniti che galoppano, l’Eurozona non si è ancora del tutto scrollata di dosso la crisi. Ma le nuove mosse della Banca centrale europea e le prossime elezioni in Paesi chiave possono mutare gli scenari nel prossimo futuro.

Published in Mondo

DAVOS - I leader politici ed economici mondiali si sono dati appuntamento sulle montagne svizzere di Davos, per il Forum Economico Mondiale. Ebola, i cambiamenti climatici e le nuove tecnologie sono tra le tematiche in agenda.

Published in Società

Seconda edizione della rassegna dedicata al futuro e all’innovazione Udine, 21 ottobre – 15 novembre 2014 Napoli, 22 – 28 ottobre 2014

Published in Società

Occorre tener conto delle diverse condizioni delle persone e delle famiglie

ROMA - Un giudizio sostanziamente positivo, con molti ma, da parte del Forum del Terzo Settore.  Bene il taglio dell’Irpef - dichiara Barbieri, il portavoce nazionale - e la proposta di aiutare i redditi più bassi con un aumento in busta paga di 1.000 euro netti all’anno, ma siamo convinti che il piano di riforme debba tenere conto delle diverse condizioni delle persone e delle famiglie che potranno avvalersi di questo aumento ed essere calato in una prospettiva di welfare inteso come investimento per lo sviluppo. Ci sono infatti differenze tra un single o un capo famiglia con figli o un anziano non autosufficiente che con quella somma potranno fruire di servizi di prossimità differenti. “

Una corsia preferenziale per il non profit

“Accogliamo con lo stesso entusiasmo-prosegue Barbieri- anche il taglio del 10% all’Irap, che non solo agevola le imprese, ma soprattutto facilita e alleggerisce le numerose realtà di terzo settore che impiegano personale. Bene ancora l’annuncio dello sblocco ‘immediato e totale’ dei debiti della Pubblica Amministrazione, ma chiediamo una corsia preferenziale per il non profit, verso il quale l’indebitamento ha raggiunto livelli talmente alti (centinaia di milioni) da diventare non più gestibile e mettere a rischio il proseguimento di servizi e attività vitali per moltissimi cittadini. Infine bene l’annuncio di istituire un Fondo di 500 milioni destinato alle imprese sociali, purché  vengano esaminati con attenzione i dettagli e gli ambiti pratici di applicazione. Ci piacerebbe che questa proposta venisse inserita in un contesto di revisione della fiscalità per il non profit – pensiamo in specie all’Imu – e che questo Fondo fosse considerato in una prospettiva di non profit piuttosto che di low profit.

Published in Economia

Una due-giorni di assemblea nella quale le realtà territoriali hanno mostrato un’esemplare capacità di democrazia. Un salto di qualità politico per il “diritto all’acqua” è la cifra della nuova fase. Chiamata generale per i beni comuni, verso la manifestazione nazionale contro il governo

Published in Società
Pagina 1 di 2

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

L’amaro frutto della Brexit

Nel mondo della finanza e delle grandi istituzioni bancarie cresce il turbinio di accuse incrociate contro chi sarebbe il primo responsabile di un’eventuale nuova crisi globale. Se fossero solo commenti...

Mario Lettieri  e Paolo Raimondi   - avatar Mario Lettieri e Paolo Raimondi

Il quarto livello delle mafie

Dopo il  fallito attentato dell’ Addaura del 21 giugno 1989, Giovanni Falcone affermò testualmente: "Ci troviamo di fronte a menti raffinatissime che tentano di orientare certe azioni della mafia. Esistono...

Vincenzo Musacchio - avatar Vincenzo Musacchio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208