ITALIA

ROMA - Nel 2013 risultano occupate quasi sei persone su dieci in età 20-64 anni, con un forte squilibrio di genere a sfavore delle donne e un marcato divario territoriale tra il Centro-Nord e il Mezzogiorno.

Published in Lavoro
Martedì, 17 Febbraio 2015 20:10

Isis minaccia l'Italia. Presto entreremo a Roma

ROMA - Ancora minacce dell'Isis all'Italia. Presto "dominerete tutta l'Africa ed entrerete Roma, con il volere dell'onnipotente Allah": così si chiude un "importante" messaggio dello Stato islamico (Is) intitolato "ai soldati del califfato in Libia, oggi è il vostro giorno", rilanciato sul web da un sostenitore dei jihadisti.

Published in Primo piano

ROMA - La partita che si sta giocando in Europa sul destino della Grecia non può non interessarci anche se rischiamo di fare più gli spettatori che i giocatori di fronte al primato indubbio della Germania, il paese  più ricco del Continente guidato da una leader  molto attiva e fattiva come Angela Merkel.

Published in Fatti & Opinioni

ROMA - Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni tuona contro il terrorismo e in particolare l’Isis: “L’Italia ha la responsabilità di porre la Libia come priorità di fronte all'Europa e alla comunità internazionale, perchè la situazione nel Paese si sta deteriorando e le difficoltà incontrate dall'inviato Onu nella sua mediazione tra le parti in conflitto rischia di rafforzare i terroristi”.

Published in Primo piano
Mercoledì, 28 Gennaio 2015 11:53

'Ndrangheta, 160 arresti in tutta Italia

ROMA - Maxi operazione antimafia contro le infiltrazioni dell'ndrangheta in Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Calabria e Sicilia. Questa mattina i Carabinieri - sono stati impegnati in migliaia con l'ausilio degli elicotteri - per eseguire 117 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip di Bologna su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Bologna.

Published in Cronaca

ROMA - Da diversi anni ormai, quando si parla di India e Italia, la mente corre subito alla vicenda dai contorni oscuri dei due Marò.  

Published in Inchiesta

ROMA - “Dalla fine di dicembre abbiamo espulso nove soggetti: cinque tunisini, un turco, un egiziano, un marocchino e un pakistano. Avevo detto che avremmo avvitato ulteriormente i bulloni dell'operatività del meccanismo delle espulsioni e lo abbiamo fatto fin da prima delle vicende di Parigi". Così oggi il ministro dell'Interno Angelino Alfano in una conferenza stampa al Viminale illustrando le misure contro la minaccia immanente del terrorismo.

“Tra gli espulsi, ha detto ancora il ministro, "anche soggetti autoradicalizzatisi sul web, internauti molto attivi, persone che hanno aderito all'Isis, reclutatori”. Alfano ha spiegato come il dipartimento della polizia di Stato  sia in stato di allerta permanente, “la nostra filiera di sicurezza che si fonda sulle prefetture è in stato di allerta massima”. "Ci saranno presto altre espulsioni - ha poi anticipato  Alfano - ma su questo manteniamo il riserbo, non dobbiamo dare vantaggi a nessuno". 

Potenziata la rete di cooperazione internazionale

Si punta anche a  "potenziare la rete della cooperazione internazionale: sono in costante contatto con i miei colleghi", ha sottolineato ancora Alfano. La settimana scorsa" sono stato in Albania", terra di transito "per i combattenti" e terra che veniva "solitamente utilizzata da rotte contrabbando","sono stato in Turchia perché il fenomeno del contrasto al terrorismo e' molto importante, perché proprio li' ci sono un milione di profughi dalla Siria e da lì sono partite le carrette del mare" alla volta dell'Italia. "Abbiamo chiesto di prevenire questi gesti delle organizzazioni criminali e ho avuta ottima impressione circa la volontà  di collaborare".

Alfano: “Nessun legame tra terrorismo e immigrazione”

Le persone espulse dall'Italia "erano tutte munite di un permesso soggiorno per lunga residenza, concesso parecchio tempo fa, ed erano residenti da parecchio tempo in Italia.  L'attività di controllo non si ferma, ha stigmatizzato Alfano, e “sulle espulsioni continueremo a essere durissimi", ha concluso il ministro.

Salvini su Twitter

E alle dichiarazioni del ministro Alfano ribatte invece il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini che in un tweet scrive: “Dieci immigrati potenziali terroristi  espulsi da Italia in questi giorni. Perché quando #Lega chiedeva  controlli eravamo "allarmisti"?". 

  

Published in Primo piano

ROMA - Ieri il capo del Governo, Renzi, è finito sulle prime pagine di molti media per una sua affermazione: “L’Italia ha il primo risparmio privato al mondo” ha detto Renzi a Strasburgo nel discorso di chiusura del semestre di presidenza dell’Italia. Il video è diventato “virale”, come si usa dire oggi, si è diffuso molto rapidamente.

Published in Il punto

ROMA - Massima allerta in Italia dopo i tragici attacchi terroristici a Parigi. Oggi la procura di Roma ha aperto un'inchiesta su alcuni stranieri di fede islamica residenti in Italia, sospettati di avere legami con la Jihad.

Published in Cronaca

BRINDISI - Un’altra imbarcazione abbandonata in mezzo al mare con a bordo dei migranti e portata in salvo in Italia. Il mercantile Ezadeen che trasporta oltre 400 persone è stato soccorso dagli uomini della Guardia Costiera e dell’Aeronautica Militare, oltre al personale della missione europea Triton ed è diretto in Puglia.

Published in Cronaca

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Cultura

Opinioni

Terzo Congresso Nazionale ISCCA: "THE FUTURE FLOWS"

Il terzo Congresso Nazionale dell’ISCCA (Società Italiana per l’Analisi Citometrica Cellulare) sarà ospitato quest’anno a novembre nella splendida cornice romana, nel centralissimo quartiere Prati, a pochi passi dalla Città del...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Chimica Analitica: innovazione continua a 360 gradi

Ben considerando ed attentamente valutando si può dire che in fondo la chimica, dalle origini e per molti anni, fu fortemente analitica, impegnata nell’acquisizione di conoscenze sul mondo inorganico e...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077