ITALIA

ROMA - L’Italia è sempre più a rischio ‘spopolamento’ e soprattutto invecchiamento, considerando che la maggioranza dei giovani sono sempre più decisi ad emigrare in cerca di lavoro. Questo è uno dei dati drammatici che emerge dall'ultimo report Istat su "Migrazioni internazionali e interne della popolazione residente”.

Published in Primo piano

Dopo la tirata d’orecchie a Italia e Francia sulle riforme, Berlino ci ripensa. Domenica, la cancelliera tedesca Angela Merkel, in un’intervista al quotidiano Die Welt, aveva detto di condividere i dubbi della Commissione europea sulle misure di risanamento dei due Paesi, giudicandole insufficenti.

Published in Economia
MESSINA - Prima l’Iraq e l’Afghanistan, poi la Libia, la Somalia, il Kuwait e la guerra ai migranti nel Mediterraneo. Adesso l’Africa sub-sahariana. Secondo quanto rivelato da RID, rivista italiana specializzata sulle tematiche della difesa, l’Aeronautica militare si appresta a dispiegare i velivoli senza pilota “Predator” del 32° Stormo di Amendola (Foggia) in un Paese appartenente alla fascia dell’Africa Centrale, per sostenere le operazioni occidentali contro le diverse milizie ribelli islamico radicali.
Published in Inchiesta

BERLINO - Le riforme in Francia e in Italia sono insufficienti. E’ quanto sostiene la Cancelliera tedesca Angela Merkel in un'intervista al Die Welt, ad una settimana dalla tregua di Bruxelles ai due Paesi per migliorare le finanze. "La Commissione ha ribadito che quanto presentato non è sufficiente. Cosa che condivido", ha detto.  

Published in Economia
Sabato, 29 Novembre 2014 13:15

L’Italia alla corte del diabolico Qatar

 

MESSINA - Per il ministro allo Sviluppo tedesco, Gerd Mueller, il Qatar è il “bancomat dell’Isil”, lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante che ha lanciato la guerra santa all’Occidente.

Published in Fatti & Opinioni

ROMA - Nei giorni scorsi tutti abbiamo sentito parlare di rivolta nei quartieri periferici di Tor Sapienza a Roma e di Corvetto e San Siro a Milano, con la ormai rituale inflazione di titoli ad effetto sui giornali e di talk show televisivi, con politici starnazzanti, che poco o nulla focalizzano delle reali ragioni del disagio, che pure sono numerose.

Published in Primo piano
Domenica, 16 Novembre 2014 10:57

Calcio. Euro2016. Questa sera Italia-Croazia

MILANO - Questa sera allo stadio Meazza in San Siro sarà di scena la Nazionale italiana in campo contro la Croazia, gara valida per la qualificazione a Euro 2016.

Published in Calcio

Il maltempo fa ancora paura in Italia. L’allerta dal Nord-Est si sta estendendo alla Puglia dove nubifragi e violente raffiche di vento hanno già causato danni nel Tarantino. In Piemonte, nel Biellese, un pensionato di 66 anni è morto a causa di una frana che ha fatto anche un ferito grave.

Published in Cronaca

ROMA - Ogni anno in Italia da 4 a 5 mila bambine subiscono mutilazioni genitali nonostante, fin dal 2006, la legge italiana vieti tali pratiche. È una situazione che nella sua gravità viene constatata quotidianamente nei nostri ospedali. Queste orribili pratiche ancestrali, perpetuate ancora oggi, riguardano in particolare le comunità provenienti dall'Africa sub Sahariana«.

Published in Società

 

ROMA - L'Italia vince ma non convince. Solo 1-0 con Malta grazie al debuttante Pellè. 


Dopo la deludente prestazione contro l'Azerbaijan, qualche dubbio sulla nostra Nazionale era affiorato ma l'incontro con i modestissimi maltesi poteva essere l'occasione per rilanciarsi immediatamente. Nonostante i tre pali colpiti - rispettivamente da Pellè, Chiellini e Giovinco - gli azzurri sono riusciti a passare grazie alla sola rete realizzata dall'esordiente attaccante del Southampton che prima del gol, aveva appunto colpito la traversa su colpo di testa. Buona la prima, quindi, per Pellè ma non si può dire altrettanto per il collettivo. Si salva Pasqual, che sulla corsia di sinistra ha spinto di più, fornendo cross dal quale è nato anche il vantaggio azzurro, rispetto al suo collega di fascia Candreva che sul lato destro è stato meno propositivo. Verratti, al momento, non è Pirlo ma crescerà. 

Le cose potevano anche peggiorare. Failla, al 15' del primo tempo, per poco non indovina l'angolo giusto dopo una disattenzione della nostra difesa. Poi il gol di Pellè e l'espulsione di Mifsud (eccessiva la decisione dell'arbitro che poteva sanzionare il fallo su Florenzi con il solo giallo) hanno dato serenità all'Italia che nel corso della gara non ha fatto poi più di tanto per approfittare della superiorità numerica. Superiorità che si è ristabilita alla mezz'ora della ripresa quando Bonucci è stao espulso dopo un fallo su Shembri lanciato a rete. 

Una serata storta, diciamo così, la seconda dopo quella con l'Azerbijan, ma i tre punti sono arrivati anche questa volta (Italia prima nel girone H a 9 punti insieme alla Croazia). Per rivedere l'Italia, quella per intenderci vista contro l'Olanda (in amichevole) e la Norvegia, servirà tempo ma i margini di miglioramento ci sono, come afferma lo stesso Conte. Certo è che fa riflettere il 6-0 rifilato dalla Croazia agli azeri. E il 16 novembre ci sarà proprio Italia-Croazia.

 

LA CLASSIFICA DEL GIRONE H

 

G

P.ti

 Croazia

   3

   9

 Italia

   3

   9

 Norvegia

   3

   6

 Bulgaria

   3

   3

 Azerbaigian

   3

   0

 Malta

   3

   0

 

Published in Calcio

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077