Giovedì, 03 Maggio 2012 17:41

A Bruxelles adesivi anonimi invitano Eurocrati ad impiccarsi

Scritto da

ROMA - “Eurocrate sers-toi de ta cravate” tradotto-“eurocrate, serviti della tua cravattà”, accompagnato dal disegno di un funzionario europeo impiccato alla propria 'regimental' che lascia poco spazio all'immaginazione.

È un adesivo che nei giorni scorsi è stato incollato su auto di dipendenti comunitari da parte di anonimi, che nelle scorse settimane hanno anche distribuito volantini alla fermata della metro e imbrattato i muri con scritte dello stesso tenore.
Un'azione che ha suscitato lo sdegno dei sindacati del personale Ue, che ha scritto una lettera al presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy. Secondo i sindacati, parte della responsabilità della crescente ostilità nei confronti dei funzionari Ue è dovuta a informazioni non corrette riferite dalla stampa sulla questione dei salari, che, si legge nella lettera, sono poi “facilmente sfruttate da associazioni populiste il cui unico scopo è fare dell'amministrazione Ue un capro espiatorio”.


“È ovvio che ora il prossimo passo sarà quello delle aggressioni fisiche”, si legge nella lettera citata dal giornale “European Voice”, che oltre all’operazione adesivi, riferisce anche di un'azione di “intimidazione fisica e abuso verbale” da parte di una decina di attivisti non meglio identificati che circa un mese fa hanno circondato un gruppo di persone alla fermata della metro delle istituzioni europee.
Nei volantini distribuiti era contenuto un invito a smettere di lavorare per l'Ue, ritenuta responsabile delle misure di austerità adottate nei Paesi europei per uscire dalla crisi economica ma anche dell'allontanamento degli abitanti di Bruxelles dalla loro città per fare spazio alle istituzioni europee. La polizia, riferisce ancora il giornale “EuropeanVoice”, allertata dalla Commissione Ue, starebbe indagando sul caso.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Laboratori scientifici in prima linea, l’importanza della ricerca e dello sviluppo 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]