Venerdì, 15 Novembre 2013 18:38

Libia. Miliziani sparano su manifestanti. 5 morti e 50 feriti

Scritto da

TRIPOLI  - È di cinque morti e di 50 feriti il nuovo bilancio dell'attacco armato compiuto da miliziani libici contro una folla di manifestanti che chiedeva che abbandonassero il loro quartier generale nel sud di Tripoli. Lo ha riferito un portavoce del ministero della Sanità. «Il bilancio si è aggravato salendo a 5 morti e 50 feriti», ha dichiarato questo portavoce. Un precedente bilancio era di due morti. 

Centinaia di persone nel distretto di Gharghour si erano dirette verso la sede della milizia per ribadire la richiesta che se ne andassero, ma gli uomini armati all'interno per tutta risposta hanno iniziato a sparare in aria per disperderle. Ma quando la folla ha continuato ad avvicinarsi all'edificio, i miliziani hanno preso a sparare ad altezza d'uomo.  La Libia deve convivere con instabilità e livelli di violenze in costante aumento, che coinvolgono gli ex ribelli che hanno contribuito alla caduta - due anni fa - del regime del colonnello Muammar Gheddafi. La milizia Misrata ha già fatto parlare di sè questa settimana quando uno dei suoi leader, Nuri Friwan, è stato ucciso in un conflitto. Due persone hanno perso la vita nella sparatoria che ne è scaturita.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]