Martedì, 14 Ottobre 2014 09:11

Gran Bretagna. Il parlamento riconosce lo stato di Palestina

Scritto da

Il ministero degli esteri israeliano: «un'iniziativa prematura che mina le chance di raggiungere la pace»

LONDRA - I deputati britannici si sono pronunciati ieri in favore del riconoscimento di uno Stato palestinese, con una mozione che chiede al governo di Londra di fare altrettanto. Dieci giorni dopo l'annuncio della Svezia, immediatamente criticato da Israele, i parlamentari del Regno Unito hanno adottato con 274 voti favorevoli e 12 contrari una mozione che chiede all'esecutivo britannico di «riconoscere lo Stato palestinese al fianco dello Stato di Israele» come «contributo per assicurare la soluzione negoziata dei due Stati» nella regione.

Il voto del Parlamento britannico ha un valore puramente simbolico e il governo di David Cameron non è tenuto a conformarsi. D'altra parte, la posizione dell'esecutivo «è molto chiara e non sarà cambiata», aveva avvertito ieri mattina un portavoce di Downing Street.  Nonostante non sia in alcun modo vincolante per il governo britannico Israele condanna il voto espresso ieri sera ai comuni dove i deputati hanno approvato una risoluzione a favore del riconoscimento della Palestina come stato sovrano. Secondo il ministero degli esteri israeliano si tratta di «un'iniziativa prematura che mina le chance di raggiungere la pace».  Nei giorni scorsi era stato invece il governo svedese, con un peso diverso rispetto al voto dei Comuni, ad annunciare l'imminente riconoscimento della Palestina.

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Ne…

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Nervi in Vaticano

Il Covis19 si sta impossessando di tutto, in tutto il mondo. Disneyland, tempio del divertimento, chiuso da tempo per evitare assembramenti, è diventato un “centro covid”, dove al posto dei...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Le cellule cancerose sarebbero in grado di proteggersi in una sorta di letergo, quando sono minacciati dal trattamento chemioterapico. E' quanto emerso in una ricerca apparsa sulla rivista scientifica Cell. 

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]