Giovedì, 19 Febbraio 2015 15:16

Jihadisti Isis in Turchia, pronti a colpire in Europa

Scritto da

L'allarme è stato lanciato dall'intelligence di Ankara

ANKARA - I miliziani dello Stato islamico (Isis) dopo la sconfitta subita nella città siriana di Kobane sono entrati in Turchia e stanno preparando attentati contro le sedi diplomatiche straniere ad Ankara e a Istanbul. Alcuni di loro, fingendosi profughi, starebbero cercando di raggiungere l'Europa, attraverso la Bulgaria, per colpire i Paesi che partecipano alla coalizione internazionale a guida Usa contro l'Isis.

Questo l'allarme lanciato dall'intelligence nazionale turca alle forze di sicurezza del Paese, riportato oggi dal quotidiano turco Hurriyet.I combattenti curdi hanno riconquistato Kobane lo scorso  26 gennaio, dopo oltre quattro mesi di combattimenti contro l'Isis.

Nell'informativa inviata il 3 febbraio scorso dall'intelligence alle forze di sicurezza turche, i servizi hanno denunciato la presenza nella regione di circa 3.000 jihadisti provenienti da Siria e Iraq, intenzione ad entrare in Turchia, in particolare ad Hatay, Adana, Ankara e Istanbul.Secondo l'intelligence, alcuni miliziani,  tra cui alti comandanti responsabili dei piani di attacco, sarebbero già entrati nel Paese, trovando dei covi. Altri, soprattutto cittadini siriani e palestinesi di età compresa tra i 17 e i 25 anni, sarebbero entrati in Turchia fingendosi rifugiati, con l'obiettivo di raggiungere l'Europa, attraverso la Bulgaria, per colpire i Paesi che partecipano alla coalizione internazionale a guida Usa contro l'Isis.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

"Più libri più liberi". I miei cinque giorni nella “Nuvola della spera…

ROMA - I numeri di "Più libri più liberi" – la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) e ospitata dal Roma convention center - La Nuvola...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]