Martedì, 21 Aprile 2015 11:45

Altre navi USA al largo dello Yemen. VIDEO

Scritto da

Altre Gli Stati Uniti rafforzano il contingente navale al largo dello Yemen lacerato dalla guerra civile. La portaerei USS Roosevelt e l’incrociatore USS Normandy hanno raggiunto la regione dove già pattugliano altre sette unità navali statunitensi, compresi mezzi da sbarco.

Gli Stati Uniti sostengono la coalizione di Paesi Arabi sunniti, guidata dall’Arabia Saudita che ancora ieri ha bombardato un deposito di armi e munizioni delle truppe fedeli all’ex-presidente Saleh, alleate con gli Houti, i ribelli sciiti sostenuti dall’Iran, che controllano la capitala Saana e le regioni occidentali del Paese. L’esplosione ha fatto una trentina di morti e centinaia di feriti. È stata la più violenta della campagna di bombardamenti scatenata quasi un mese fa. “Il conflitto colpisce una delle popolazioni più povere al mondo” spiega una portavoce del Programma Alimentare Mondiale a Gibuti, nel corno d’Africa. “Nonostante i combattimenti – spiega – le nostre squadre stanno offrendo assistenza a decine di migliaia di persone sul posto, ma offriamo aiuto anche ai rifugiati che cercano scampo fuori dal Paese”. A migliaia hannno attraversato il golfo di Aden per rifugiarsi a Gibuti e nelle enclaves separatiste Somale di Somaliland e Puntland.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]