Giovedì, 04 Novembre 2010 14:58

Sarkozy: "Se toccate un solo capello a Sakineh, stop al dialogo con l'Iran"

Scritto da

PARIGI - Se le autorità iraniane "toccheranno un capello a Sakineh, interromperemo ipso-facto ogni dialogo in corso con Teheran".

Ad affermare queste parole sarebbe stato il presidente francese Nicolas Sarkozy in persona, almeno secondo quanto dichiarato dal filosofo transalpino Bernard Henry-Lévy intervenuto su radio "Europe 1". Secondo Levy, impegnato in prima persona nella mobilitazione in favore della donna iraniana condannata alla lapidazione, il numero uno dell'Eliseo avrebbe fatto sapere agli iraniani che "la vicenda Sakineh è una questione personale. Se le toccano un capello, tutti i negoziati in corso saranno abbandonati", avrebbe poi proseguito il presidente. Una minaccia, quella di Sarkozy, che se fosse confermata sembrerebbe collegarsi anche ai negoziati sul programma nucleare di Teheran, che dovrebbero riprendere a metà novembre dopo una lunga sospensione. La Francia fa parte del cosiddetto "5+1", il club delle grandi potenze (Usa, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania) che partecipano direttamente ai negoziati con Teheran.

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

“Ti ho visto negli occhi”. Il rapimento di Anna Bulgari e Giorgio Calissoni …

“Ti ho visto negli occhi”. Il rapimento di Anna Bulgari e Giorgio Calissoni in un docu-crime di denuncia

Un racconto dettagliato di eccezionale impatto emotivo  rivissuto  dai suoi protagonisti  

Elisabetta Castiglioni - avatar Elisabetta Castiglioni

Cinghiali in città. Intervista allo zoologo Luca Giardini

Cinghiali in città. Intervista allo zoologo Luca Giardini

ROMA – I recenti dibattiti apparsi sui media e social-media per la soppressione di alcuni cinghiali avvenuta quasi nel cuore di Roma, hanno riacceso l’attenzione sulla coesistenza tra uomo e...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]