Martedì, 03 Maggio 2016 10:19

Marò. La vedova del pescatore ucciso: "Girone torni in Italia"

Scritto da

NEW DELHI - E'' stato molto difficile accettare quanto accaduto, ma oggi, a quattro anni di distanza, "non sono contraria alla liberazione" dei due Marò.

A pronunciare questa frase diopo la decisione della Corte dell''Aja sul rientro di Salvatore Girone dall'India durante l'arbitrato , è la vedova di uno dei due pescatori indiani - Jelastine e Ajesh Pinku - della cui uccisione sono accusati i due fucilieri della Marina, all''epoca dei fatti in servizio antipirateria sulla petroliera Enrica Lexie. A citare la vedova di Jelastine, Dora, è oggi il ''Times of India''. "Quattro anni sono passati da quando ho perso mio marito e per me è stato difficile all''inizio accettare questa perdita improvvisa. Tuttavia l''appoggio che abbiamo ricevuto da più parti ci ha dato speranza e ci ha aiutati a far ripartire le nostre vite. Non insisto perché i marò vengano processati e puniti. Non sono contraria alla loro liberazione", spiega Dora, commentando la notizia della decisione di far rientrare Girone.

Dora, scrive il giornale, è grata per l''aiuto che le è stato dato dal governo italiano, che ha aiutato la sua famiglia a vivere (alle famiglie dei due pescatori uccisi l''Italia accordò un risarcimento di circa 290mila euro nell''aprile del 2012, due mesi dopo l''incidente, ndr) . "Sono riconoscente per l''aiuto fornito dagli italiani, che mi ha permesso di pagare gli studi dei miei figli Derrick e Dean. Il governo dello stato mi ha anche aiutata con un lavoro nel settore del dipartimento della pesca a Kollam". La donna ricorda poi come da parte italiana siano state effettuate visite "durante il periodo di Natale dopo l''incidente" e le telefonate a Padre Rajesh Martin, il prete che li ha aiutati durante la crisi per avere notizie. Dora cdonclude esprimendo l''auspicio che gli italiani mantengano la promessa di aiutare il figlio più grande con un lavoro una volta completati i suoi studi.

Correlati

Cerca nel sito

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]