Mercoledì, 27 Luglio 2016 07:13

Giappone: il killer: "Ho ucciso i disabili per liberarli dalle sofferenze"

Scritto da

TOKYO- Un giorno dopo la strage in Giappone che ha visto un ex dipendente di un centro per disabili uccidere 19 persone armato di un coltello e ferirne altre 26, emergono i primi dettagli dall'inchiesta della polizia.

L'uomo, secondo le ricostruzione dell'interrogatorio, ha detto di non aver rimorso e di avere compiuto il gesto per 'liberare i disabili dalle loro sofferenze'. Il 26enne Satoshi Uematsu, che si è costituito alla stazione dei polizia di Tsukui pochi minuti dopo l'attacco, nella prefettura di Kanazawa, è stato arrestato dalla con l'accusa di omicidio multiplo. I dottori hanno accertato che la maggioranza delle vittime sono state colpite da fendenti al collo e presentavano tagli fino a 10 centimetri di profondità. el frattempo è stata trovata e messa sotto sequestro la vettura usata e lasciata parcheggiata dall'omicida. Al suo interno sono stati rinvenuto cavi sporchi di sangue insieme a panni, e l'auto presentava diverse ammaccature, frutto di probabili incidenti e tamponamenti. I vicini di casa dell'omicida, interrogati dalla stampa locale, descrivono il 26enne come una persona allegra e sempre disponibile. Il padre è un insegnante elementare e sembrerebbe che il figlio volesse avviarsi verso la stessa professione. Lo stesso omicida, secondo i vicini, aveva iniziato un apprendistato nelle vicinanze per diventare maestro di scuola.  

 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]