Giovedì, 02 Marzo 2017 15:24

Parlamento UE revoca immunità a Le Pen

Scritto da

ROMA - Il Parlamento europeo ha revocato l'immunita' a Marine Le Pen, eurodeputata del Front National, sulla quale pende un procedimento d'inchiesta davanti al tribunale di Nanterre (Francia) per aver diffuso sul suo profilo Twitter immagini di esecuzioni dell'Isis.

Responsabile della relazione della richiesta di revoca dell'immunita' a Bruxelles, l'eurodeputata M5S Laura Ferrara che in una nota, a nome della delegazione M5S in Europa, scrive: "Per noi l'immunita' e' un privilegio riservato solo ai politici. Un privilegio che ai cittadini non e' concesso. Per questa ragione lo combattiamo". La nota prosegue affermando che "il Movimento 5 Stelle non esprime nessun giudizio nel merito della vicenda penale di natura nazionale. Saranno i giudici francesi a stabilire se il suo comportamento costituisce un reato o no". Marine Le Pen aveva postato su Twitter immagini violente con le esecuzioni di tre ostaggi, accompagnate dal commento "Ecco che cos'e' Daesh" ma la diffusione di immagini a carattere violento in grado di recare pregiudizio alla dignita' umana e' un reato previsto dal codice penale francese.  

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Opinioni

Un’ora d’aria, anzi di Musica. Il lavoro dei grandi compositori entra in carcere…

Il Coro Gesualdo a Rebibbia: “l’uomo non nasce “stonato” va semplicemente “ri-accordato”, affrancato e confortato” Sono le ore dieci e trenta di un venerdì qualsiasi e alla Casa di Reclusione di...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077