Venerdì, 07 Aprile 2017 07:28

Spagna, Eta conferma: "Domani è il giorno del completo disarmo"

Scritto da

MADRID - L'organizzazione separatista basca Eta ha confermato che completerà domani il proprio disarmo, in una lettera pubblicata dalla Bbc. "Domani è il 'giorno del disarmo'", si legge nella missiva datata 7 aprile e scritta in spagnolo e in inglese.

Il 17 marzo scorso era stato un attivista basco ad annunciare a Le Monde l'intenzione dell'organizzazione di procedere a un disarmo definitivo, svelando i nascondigli di armi ed esplosivi alla frontiera con la Francia, a oltre due anni dalla decisione di abbandonare la lotta armata. "L'Eta ci ha affidato la responsabilità del disarmo del suo arsenale e la sera dell'8 aprile l'Eta sarà totalmente disarmata", aveva detto Txetx Etcheverry. Nella lettera indirizzata alla comunità internazionale, l'Eta, gruppo ancora considerato terroristico dell'Unione europea, ha dichiarato di aver consegnato "tutte le proprie armi a rappresentanti della società civile basca", definendosi quindi "un'organizzazione disarmata". Tuttavia, ha ricordato che "il processo non è ancora completo" e che potrebbe "essere attaccato dai nemici della pace". "L'unica cosa che possa veramente garantire il successo del processo è il raduno di migliaia di persone a Bayonne (nel sud-ovest della Francia) a sostegno del disarmo", hanno sottolineato i separatisti baschi Euskadi Ta Askatasuna. 

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Storia: Cinquant’anni fa l’offensiva del Tet

Nel gennaio del 1968 con l’attacco comunista al sud gli Usa capirono che la guerra in Vietnam non poteva essere vinta. “Il Vietnam è ancora dentro di noi. Ha creato dei...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077