Sabato, 06 Maggio 2017 13:59

Messico: un report svela il dramma delle spose bambine

Scritto da

CITTA' DEL MESSICO - In Messico, centinaia di migliaia di ragazze sono costrette a sposarsi con uomini piu' anziani di loro

Lo rivela un report di 'Investigacion en Salud y Demografi'a' (Insad) che stima che, delle 320mila ragazze messicane tra 12 e 17 anni che stanno convivendo con un uomo, circa il 70% vive con partner di almeno 11 anni piu' vecchio. Lo studio ha raccolto dati da un censimento nazionale sulle famiglie condotto nel 2015, che ha preso in considerazione ragazze di diverse fasce di eta' che stavano vivendo con un partner. Il report arriva alcune settimane dopo che il segretario generale dell'Organizzazione degli Stati Americani (Osa), Luis Almagro, si era espresso contro i matrimoni precoci in America Latina. In Messico, il 10% delle ragazze sono costrette a sposarsi precocemente, e secondo l'Ong 'Girls not brides' ('Ragazze, non spose', ndr) il Messico e' l'ottavo paese al mondo per incidenza del fenomeno. Secondo l'Insad poi, l'81% dei matrimoni di ragazze tra i 12 e i 17 anni non sono legalmente riconosciuti.

Correlati

Cerca nel sito

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]