Giovedì, 11 Maggio 2017 18:21

Turchia. Ministro: Paese sicurop per giornalisti veri

Scritto da

ISTANBUL - La Turchia è un "Paese sicuro per i giornalisti stranieri, per i veri giornalisti e per chi vuole stare in Turchia per fare giornalismo".

E' quanto ha affermato a Strasburgo il ministro turco per gli Affari europei, Omer Celik in dichiarazioni rilasciate con al fianco il segretario generale del Consiglio d'Europa, Thorbjorn Jagland. Secondo la Federazione Europea dei Giornalisti (Efj), in Turchia restano in carcare 145 operatori dei media. Tra i reporter detenuti c'è Deniz Yucel, giornalista del quotidiano tedesco Die Welt arrestato a febbraio. La scorsa settimana è stato fermato e - secondo Reporters Sans Frontieres - resta detenuto il giornalista francese Mathias Depardon. La Turchia, dove ad aprile è stato fermato al confine con la Siria e detenuto a Mugla lo scrittore e documentarista italiano Gabriele Del Grande - è al 155esimo posto su 180 Paesi nella classifica annuale della libertà di informazione stilata da Reporters sans Frontieres. Nelle dichiarazioni riportate dall'agenzia di stampa tedesca Dpa, Celik ha ribadito che le autorità turche adotteranno le misure necessarie contro chi "fingendosi giornalista viene coinvolto in attività di organizzazioni terroristiche".

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Storia: Cinquant’anni fa l’offensiva del Tet

Nel gennaio del 1968 con l’attacco comunista al sud gli Usa capirono che la guerra in Vietnam non poteva essere vinta. “Il Vietnam è ancora dentro di noi. Ha creato dei...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077