Domenica, 25 Settembre 2011 16:49

Barcellona. L'ultima corrida. Finisce una tradizione di sangue

Scritto da

BARCELLONA - Tutto esaurito nella Plaza de Toros di Barcellona dove cala per sempre il sipario sulla corrida, così come deciso dal Parlamento regionale catalano l'anno scorso. Tutti e ventimila i biglietti sono stati venduti. L'onore dell'ultima sfida,al famoso torero Josè Tomas.


Una sfida impari tra uomo e animale. Un rito antico che affonda le sue radici nella storia dell’uomo. Lo spettacolo più tradizionale e controverso di Spagna, la corrida, che divide il Paese e contrappone animalisti e appassionati di cultura popolare, vivrà oggi l’ultimo “olé” nella Catalogna. La regione spagnola è la seconda, dopo le Canarie nel 1991, a mettere al bando la mattanza dei tori. Il divieto, che entrerà in vigore ufficialmente dal 1° gennaio del 2012 e che assume connotazioni politiche, è stato imposto l’anno scorso dal parlamento catalano, in particolare con i voti dei partiti indipendentisti e nazionalisti che vedono la corrida come una manifestazione troppo legata all’identità spagnola.

L’esempio della Catalogna ha incoraggiato le organizzazioni degli animalisti a chiedere l’abolizione dei combattimenti anche in altre aree del Paese e delle Encierros, le corse dei tori lungo le strade, come quella di Pamplona. Tuttavia, chi ama la corrida non si rassegna. La federazione nazionale dei toreri e le associazioni degli aficionados hanno presentato un ricorso contro la legge regionale davanti alla Corte Costituzionale spagnola e premono sul Partido Popular, in testa nei sondaggi per il voto nazionale del 20 novembre prossimo, perché si faccia portavoce della protesta.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Laboratori scientifici in prima linea, l’importanza della ricerca e dello sviluppo 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]