Venerdì, 30 Settembre 2011 17:04

Yemen. Il presidente delle promesse mancate: "Non mi dimetto"

Scritto da

ROMA - Il 27 giugno di quest’anno,  il presidente dello Yemen, Ali Abdullah Saleh, ancora ricoverato in Arabia Saudita, annunciava il suo ritorno nello Yemen, promettendo elezioni anticipate, un governo di coalizione e una riforma istituzionale che dia forti poteri al Parlamento. Mantenendo  solo un ruolo onorifico.



Oggi dichiara a Times e Washington Post: "Il popolo è con me. Non mi dimetto". Nonostante le defezioni di generali di primo piano e di diplomatici, passati al fianco dei ribelli dopo la violenta repressione di venerdì , con 52 morti. "Se trasferisco il mio potere e i miei oppositori restano lì, significa che ho ceduto ad un colpo di stato"  . Concorde la decisione degli ambasciatori yemeniti a Parigi Bruxelles, Ginevra, Berlino, e il console a Francoforte: lasci il potere. A proposito dell'accordo proposto dal Consiglio di Cooperazione del Golfo che si è finora rifiutato di siglare, il presidente yemenita ha detto: "C'è stato un malinteso, siamo intenzionati a firmarlo nei prossimi giorni se l'opposizione ci viene più incontro. Non vogliamo che la crisi continui. Vogliamo che il paese esca dalla crisi. Il trasferimento di poteri è un dato di fatto, prima o poi".  Queste dichiarazioni coincidono stranamente con la morte, in data odierna,  di Anwar al-Awlaki, religioso di origine americana, terrorista globale,  legato all'ala yemenita di al Qaeda. Awlaki, 40 anni, è stato colpito in un raid mattutino ad al-Jawf, provincia settentrionale che confina con l'Arabia Saudita. Con lui sono stati uccisi altri quattro presunti appartenenti ad al Qaeda.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Laboratori scientifici in prima linea, l’importanza della ricerca e dello sviluppo 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]