Lunedì, 27 Febbraio 2012 13:44

Cina. I paperoni del Pcc battono il Congress Usa

Scritto da

PECHINO (corrispondente) - Che politica e ricchezza andassero a braccetto non è una novità, ma questa volta è il “capitalismo con caratteristiche cinesi” ad aver fatto il botto.

Secondo quanto riportato dalla rivista Hurun, sorta di Forbes in salsa di soia, i 70 membri più ricchi dell'Assemblea Nazionale del Popolo (ANP), il legislatore cinese, lo scorso anno si sono portati a casa un bottino superiore al valore del guadagno netto cumulativo di tutti i 535 elementi del Congresso Usa, presidente, gabinetto e i nove giudici della Corte Suprema di giustizia. Con 565,8 miliardi di yuan (89,9miliardi di dollari) nel 2011- contro gli 11,5 miliardi del 2010- i 70 paperoni dell'ANP hanno superato largamente i 660 alti funzionari dei tre poteri del governo statunitense, ancora fermi a 7,5 miliardi di dollari.

I paradossi dell'iperbolica crescita economica del Dragone si riflettono ancora una volta nella forbice tra ricchi e poveri: nel 2010 il reddito pro-capite annuo è stato di soli 2.425 dollari- meno che in Bielorussia- una cifra irrisoria se affiancata ai 37.557 miliardi di dollari degli Stati Uniti.
"Uno straordinario matrimonio tra politica e ricchezza" così ha commentato il fenomeno Jhon L. Thornton, direttore del China Center presso il Brooking Institutions di Washington. "Un terreno molto fertile per la propagazione di accese denunce circa la diseguaglianza nella distribuzione delle ricchezze in Cina".  
Da tempo nel Regno di Mezzo aleggia il mistero irrisolto del coefficente di Gini, il tasso di ineguaglianza che misura la forbice tra ricchi e poveri. Il governo cinese lo tiene abilmente nascosto da 11 anni, ma l’ultima volta, che risale al 2000, aveva già raggiunto quota 0,412, vicinissimo a quello 0,5 considerato la soglia critica oltre la quale è necessario provvedere d’urgenza.

Il Congresso Nazionale del Popolo, che aprirà la sua sessione annuale il prossimo 5 marzo, è il cuore della macchina politica cinese: la più alta istituzione governativa e unica camera legislativa. Già dieci anni fa l'ex-presidente Jiang Zemin aveva cominciato a fare pressione per convogliare nel Partito facoltosi imprenditori. Oggi i miliardari cinesi hanno regolare accesso a tutte le alte cariche del Pcc, potendo ascendere anche all'Empireo,  il CNP. "I ricchi in Cina sono molto incentivati ad entrare nel sistema " ha dichiarato Victor Shih, professore di politica e finanza cinese presso la Northwestern University di Eveston, Illionis. "Diventare un membro della ANP significa che un rivale commerciale o politico ha meno facilità nel mandarti in galera o nel confiscare i tuoi beni".

Come rivela Bloomberg, molti dei paperoni del Congresso hanno ingrossato i loro portafogli grazie al settore immobiliare, ultimamente bersagliato da accese critiche per aver contribuito ad inasprire il gap tra città e campagna. "Ad ogni livello del sistema sembra ci siano funzionari in combutta con imprenditori e ciò ha causato molte manifestazioni di protesta"  ha affermato Bruce Jacobs professore di lingue e studi asiatici della Monash University di Melbourne.

Lo scorso settembre il Global Times aveva diffuso la notizia dell'ingresso del capitalista Liang Wengen nel Comitato centrale del Pcc. Liang, 54 anni, fondatore di Sany Group, società produttrice di macchinari industriali ha cavalcato il boom edilizio della Nuova Cina diventando uno degli uomini più ricchi dell'Ex Impero Celeste. Durante il Congresso del prossimo autunno potrebbe essere formalmente ufficiato il suo accesso al sancta sanctorum del Partito.

Correlati

Cerca nel sito

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]