Lunedì, 23 Dicembre 2013 12:29

Femen spagnole protestano contro nuova legge sull'aborto

Scritto da

MADRID - «Natale è cancellato» e «Aborto libero», queste alcune delle scritte sul petto delle donne, che hanno anche sparso del liquido rosso sul pavimento davanti alla chiesa di San Manuel y San Benito, all'uscita dei fedeli dalla messa. Si tratta  di un gruppo di attiviste Femen che hanno inscenato la protesta a seno nudo,  per denunciare il progetto di legge approvato nei giorni scorsi dal governo spagnolo, che limita fortemente la libertà di abortire per le donne.

La nuova legge sull'aborto in Spagna è stata varata venerdì scorso dal governo conservatore di Mariano Rajoy.

Una riforma molto restrittiva relativa alla normativa sull'interruzione di gravidanza. Finora in Spagna era infatti consentita senza restrizioni entro le prime 14 settimane, ma anche fino a 22 in caso di malformazione del feto. Il disegno di legge fissa invece «due condizioni per autorizzare l'aborto: la prima, che questo sia reso necessario a causa di un grave pericolo per la vita o la salute fisica o psicologica della donna, e la seconda che la gravidanza sia la conseguenza di un crimine contro la libertà o l'integrità sessuale della donna», ha precisato Ruiz-Gallardon al termine del consiglio dei ministri.

Il sistema che entrerà in vigore dopo l'approvazione del Parlamento sarà quindi molto più restrittivo di quello attuale e riporterà indietro la Spagna al 1985, nonostante l'opposizione dei gruppi femministi e di tutta la sinistra.L'unica differenza rispetto alla legge nel 1985 è che l'aborto non è un crimine passibile di prigione.

Il Parlamento, dove il Partito popolare dispone della maggioranza assoluta, potrà così annullare la legge voluta dal governo socialista nel 2010.

Secondo un sondaggio dell'istituto Metroscopia sul quotidiano El Pais, il 46% degli spagnoli è favorevole alla legge del 2010, il 41% vuole limitare le interruzione di gravidanza.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]