ROMA - Attualmente in mano ai pirati somali ci sono 2 navi italiane, la petroliera ‘Savina Caylyn’ e la motonave ‘Rosalia D’Amato’. Navi che sono di proprietà della compagnia di navigazione F.lli D'Amato di Napoli (che fanno capo allo stesso gruppo armatoriale). Insieme alle due imbarcazioni, i predoni del mare, hanno catturato anche, rispettivamente 22 membri dell'equipaggio, 17 indiani e 5 italiani, tre campani, un triestino e uno di Gaeta e 21 membri dell’equipaggio, 15 filippini e 6 italiani, due siciliani e quattro campani.

Published in Mondo

ROMA - Dalle Filippine giunge il lamento disperato, ma composto dei parenti e amici dei 15 marittimi filippini ostaggi dei pirati somali a bordo della ‘MV Rosolia D'amato’. Si tratta dei fratelli dei marittimi, Raymundo Lequin jr e Edgar Erbert, un amico del fratello di quest’ultimo e la moglie di un altro dei marittimi filippini ostaggi a bordo della nave italiana.

Published in Mondo

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]