Il fenomeno della pirateria marittima ormai impazza al largo della Somalia e nell’Oceano Indiano. Sono almeno 40 le navi e oltre 600 i marittimi trattenuti in ostaggio in Somalia. Sono tutti prigionieri dei pirati somali. Sono tenuti come ‘bestie in gabbia’ in attesa che qualcuno paghi un riscatto per il loro rilascio.

Published in Mondo

ROMA - Alla vigilia della stagione dei monsoni si registra un calo negli attacchi pirati ai mercantili che solcano le acque del mare del Corno D’Africa e Oceano Indiano. Nel corso della settimana che si è appena conclusa si sono registrati solo sei attacchi pirati. Attacchi che sono stati tutti respinti. Ad essere state attaccate la MV ARTEMIS GLORIA , la MV FELICITY ACE, FV ALAKRANTXU, MV CAPE SPENCER, MV FORTUNE CLOVER e la MV YOSA GOLDEN. I due attacchi che hanno riguardato la GOLDEN e l’FV ALAKRANTXU sono stati respinti  dalle guardie armate imbarcate a bordo del battello.

Published in Mondo
Martedì, 24 Maggio 2011 11:24

Pirateria somala: quelli della Savina Caylin

ROMA - Da giorni, ‘quelli’ della Savina Caylin stanno cercando di scuotere le coscienze dei loro connazionali e del loro governo. I 5 marittimi italiani prigionieri in Somalia stanno lanciando appelli affinchè si faccia qualcosa per riportarli sani e salvi in patria. Sono 5 lavoratori del mare italiani parte dei membri dell’equipaggio della petroliera italiana catturata nell’Oceano Indiano dai pirati somali lo scorso 8 febbraio, con loro prigionieri anche 17 indiani.

Published in Mondo

ROMA - A casa i due marittimi spagnoli del ‘Vega FV 5’. I due erano tenuti in prigionia con i marittimi della Savina Caylin. In queste ore si sta mettendo la parola fine, per due dei marittimi del ‘Vega FV 5’, alla prigionia in Somalia. Oggi, dopo 142 giorni, due marittimi spagnoli della Galizia, Juan Alfonso Rey Echeverry e Jose Alfonso Garcia Barreiro hanno potuto riabbracciare i loro cari.

Published in Mondo

ROMA - Ieri 8 maggio sono tre mesi che la petroliera italiana ‘Savina Caylin’ è caduta nelle mani dei pirati somali. Con la nave sono trattenuti in ostaggio in Somalia 22 marittimi membri dell’equipaggio. Di questi 17 sono indiani e 5 italiani. Il comandante, Giuseppe Lubrano Lavadera campano di Procida, il terzo ufficiale di coperta, Crescenzo Guardascione campano di Procida, l’allievo di coperta, Gianmaria Cesaro campano di Piano di Sorrento, il direttore di macchine, Antonio Verrecchia laziale di Gaeta, il primo ufficiale di coperta  Eugenio Bon, triestino.

Published in Mondo

ROMA - L’Italia ha deciso di difendere le sue navi mercantili dagli attacchi dei pirati. E’ arrivato il via libera del governo a poter imbarcare militari della marina o contractor, personale privato armato, dei vigilantes in poche parole, sulle navi mercantili italiane. Un provvedimento giustificato dalla volontà di voler fronteggiare con decisione, è implicitamente si dovrebbe aggiungere, anche con forza, il fenomeno della pirateria marittima.

Published in Mondo

ROMA - Sono stati riconosciuti colpevoli e condannati al carcere i due somali coinvolti nel sequestro del peschereccio d’altura spagnolo ‘Alakrana’. Si tratta della nave da pesca catturata il 2 ottobre del 2009 dai pirati somali nell'Oceano Indiano insieme ai suoi 36 membri dell’equipaggio, di cui 16 spagnoli.

Published in Mondo

MOGADISCIO - Della petroliera italiana ‘Savina Caylin’, catturata dai pirati somali l’8 febbraio scorso nell’Oceano Indiano, non si sa più nulla! A bordo cinque dei membri dell'equipaggio sono italiani: 3 campani, 1 laziale e 1 trentino. Nessun contatto è stato ancora stabilito con la motonave 'Rosalia D'Amato' catturata dai pirati somali nella notte tra il 20 e il 21 aprile scorso mentre navigava nel mare Arabico.

Published in Mondo

Ecco perché appare sempre più evidente e importante dare visibilità e risalto a queste situazioni in modo che vengano cercate nuove soluzioni e nuovi modi non solo per evitare che questi fenomeni si verifichino, ma per intervenire in maniera efficace

Published in Mondo

ROMA - Un’altra nave italiana è caduta nelle mani dei pirati, la terza in due mesi. Si tratta della motonave italiana ‘Rosalia D'Amato’ con 22 uomini di equipaggio di cui 6 sono italiani tra cui il comandante e 16 filippini.

Published in Mondo
Pagina 1 di 2

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Vaccini Genetici: Una tecnologia da tenere d'occhio

La rivista di divulgazione "Scientific American" ha incluso i vaccini genetici nelle "Dieci tecnologie da tenere d'occhio". La ricerca di nuove strategie di vaccinazione deve tenere in considerazione non solo l'efficacia...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]