PRIMO PIANO
Bruna Alasia

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Dopo i fatti dell’11 settembre l’occidente, e l’America in particolare, sono profondamente scossi. Il film di Nicolai Fuglsig racconta, usando la retorica, un episodio realmente accaduto, nel quale 12 coraggiosi membri delle Forze Speciali dell’esercito americano, conosciuti come Berretti Verdi, si offrirono volontari per andare in Afghanistan al contrattacco di Al-Qaeda. Erano Mitch Nelson e i suoi  uomini che a fianco di Abdul Rashid Dostum, signore Uzbeko della guerra, tentarono di ricostruire l’alleanza del nord a fine antitalebano.

“Sea sorrow - Il dolore del mare”, il documentario sui rifugiati nel quale Vanessa Redgrave ha debuttato alla regia, è un pugno nello stomaco che ci fa sentire con mano la cruda realtà sui profughi: drammatiche interviste a ex bambini che raccontano cosa significhi abbandonare la patria per evitare la morte, piccoli siriani o dell’Afghanistan, orfani di genitori massacrati, in viaggio pericolosamente per mesi alla ricerca di una protezione, nel terrore quotidiano di essere uccisi: “Mi ha salvato Dio” ripetono con occhi sbarrati dalla meraviglia.

ROMA - Patrocinato da Agcom, Treccani, Università degli Studi di Roma La Sapienza e Fondazione Sapienza e ospitato dalla Camera dei Deputati si è svolto il convegno “Dove non arriva la privacy.

Negli anni sessanta si parlava di “fantasia al potere”: nel campo dell’arte lo è stata davvero? In Corpo a corpo. Estetica e politica nell’arte italiana degli anni Sessanta” di Carlotta Sylos Calò, edito da Quodlibet Studio, si cerca di dimostrare che questo è realmente accaduto, anche se per un breve periodo di tempo.

Cosimo Terlizzi, nato nel 1973 a Bitonto (Bari),  ha sviluppato la sua creatività con l’uso di diversi media, dalla fotografia alla performance, alla video arte. Le sue opere sono state esposte nei musei, tra cui: la Galleria d’Arte Moderna di Bologna, la Fondazione Merz di Torino, la Galleria Civica d’Arte Contemporanea di Trento, il MACRO di Roma, il National Museum of Breslavia in Polonia, la Galerie C di Neuchâtel. Ha realizzato, tra l’altro, il documentario naturalistico Murgia, un cult movie indipendente tra i più premiati in Italia. 

“Favola” racconta di una certa Mrs. Fairytale - cui presta corpo e anima un grande Filippo Timi - placida massaia americana, benestante e sognatrice, sposata a un uomo che la maltratta.

Giglia Tedesco, nata nel 1926 e scomparsa nel 2007, è tra coloro che maggiormente hanno contribuito alle conquiste civili del nostro paese, in particole quelle riguardanti i diritti della famiglia e della donna.

ROMA – Nel cuore di Trastevere, in via Natale del Grande 52, c’è un bistrot con sessanta coperti che ricorda Parigi: colori di un pastello chic tipo Quai d’Orsay; mobili essenziali, sedie pisello o legno come i tavoli, in un angolo un ritratto di Freddy Mercury, in raffinato bianco e nero. Alle pareti azzeccate appliques scarlatte.  Arredi di grandissimo gusto, pensati e realizzati da Simona Iucci nell’officina/atelier del carcere di Linho, in Portogallo, dove lavora da anni con Flavio e Romeo, due abilissimi artigiani e detenuti rumeni. 

“Malati di sesso” ha per protagonisti due amici Giacomo (Francesco Apolloni) e Livio (Fabio Troiano), due amiche Giovanna (Gaia Bermani Amaral) ed Eleonora (Elettra Capuano), giovani fra i trenta e i quaranta, un’età in cui si attraversa la vita senza rete e le mete non sono scontate.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Cultura

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077