PRIMO PIANO
Bruna Alasia

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

CANNES – Kirill Serebrennikov, regista di “LETO”, in italiano L’estate, non è potuto essere a Cannes perché agli arresti domiciliari in patria per problemi legati al fisco, alcuni affermano si tratti di un pretesto del governo per far tacere un dissidente scomodo.

CANNES (nostro inviato) - Su una Croisette tanto stracolma che gli addetti ai lavori hanno difficoltà a raggiungere il desk per ritirare gli accrediti, con i quali non riescono poi a vedere le proiezioni perché da quest’anno sono state abolite quelle solo per alla stampa, c’è sempre la possibilità di assistere alle proposte più innovative del cinema lontano, attraverso cui sentire il polso del pianeta. Nella sezione “Un certain regard” ci arriva “Rafiki”, in inglese Friend, di Wanuri Kahiu, un esempio di sostanza del cinema africano.

Lunedì, 07 Maggio 2018 10:21

Cannes 71. Film in concorso e novità

CANNES  (nostro  inviato) Martedì 8 maggio parte la 71esima edizione del Festival di Cannes e finirà il 19. Si parla quest’anno di un festival sottotono. Sarà vero? Se per sottotono si intende il fatto che c’è molta poca Hollywood e un po’ d’Italia, allora sì. 

Primo teatro di Roma nel suo segmento: centomila spettatori nella stagione appena conclusa

ROMA –  Loro 2, con Berlusconi in primo piano, risulta  più intrigante della prima parte. Narra il “mistero” di uno tra noi capace di affrontare eventi dai più considerati montagne e, per questo, in grado di sedurre altri come lui: amorali, edonisti, egoisti, l’espressione più kitsch della nostra cultura ossessionata dalla grandiosità del possesso, dal desiderio di una giovinezza eterna.

ROMA – Il sogno di viaggiare nel tempo e controllare la vita post mortem è un argomento che ha sempre affascinato commediografi e drammaturghi perché è uno dei misteri impliciti nella condizione umana. Riuscire a farne intrattenimento umoristico è difficile, ma ci sono riusciti gli autori contemporanei francofoni Sylvain Meyniac e Jean Francois Cros, la cui commedia “Ieri è un altro giorno” è stata nominata “migliore” ai Molière 2014.

ROMA – Joaquin Phoenix e Lynne Ramsey , a Roma all’hotel De Roussie hanno illustrato a una folla di giornalisti il loro “A beautiful day”, toni rilassati e scherzosi hanno caratterizzato il meeting. Il thriller è stato bene accolto oltremare e premiato l’anno scorso a Cannes con la palma d’oro per il migliore attore protagonista e per la sceneggiatura, scritta dalla regista stessa.

Joe, veterano di guerra, psicologicamente disturbato dalla violenza conosciuta sin dall’infanzia, ma sopravvissuto a molte battaglie, vive con la madre anziana a malata in un quartiere di New York degradato e sinistro.

Nani, ballerine, cocainomani il cui maggiore investimento è portare giovanissime disponibili al potente, ministri che perdono la testa davanti al sesso e diventano ricattabili, sgambetti, invidie, il tutto avvolto nel lusso. In tale caravanserraglio, dove non mancano pecorelle che stramazzano senza biberon, ove i personaggi possono essere immaginati ma non citati con il vero nome, é riconoscibile con il suo Veronica Lario, alla quale è attribuita, a ragione o a torto, una sorta di saggia autorevolezza.

ROMA – Youtopia – il film portato in anteprima agli studenti di Roma da Giffoni Experience e in uscita il 25 aprile – racconta di Ernesto (Alessandro Haber), sessantenne sposato e con un figlio, insoddisfatto della routine e alla ricerca di emozioni forti attraverso evasioni erotiche a pagamento.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Cultura

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077