PRIMO PIANO
Roberto Bertoni

Roberto Bertoni

Lunedì, 29 Maggio 2017 09:32

Francesco Totti e la bellezza di un addio

Nell'anno in cui celebriamo i settanta di Zeman e la straordinaria salvezza del Crotone e nella settimana in cui abbiamo detto addio a Nicky Hayden e abbracciato il vincitore della centesima edizione del Giro d'Italia, l'olandese Tom Dumoulin, in un momento così intenso e ricco di significati, la notizia dell'addio al calcio di Francesco Totti ha rubato tutta la scena. C'era da aspettarselo.

Paul Gascoigne compie cinquant'anni e Dio solo sa se arriverà a sessanta. Un campione ma, al contempo, un uomo fragile e afflitto da un alcolismo ormai divenuto cronico che lo ha reso irriconoscibile, mettendo seriamente a rischio la sua salute e la sua credibilità.

In altri tempi, Ajax-Manchester United avrebbe avuto tutti i crismi per essere una finale di Champions League. Le due compagini che si sono affrontate ieri sera a Stoccolma sono, infatti, due fra le più prestigiose società europee, con un palmarès di tutto rispetto e una messe di campioni che ne hanno onorato la maglia, scrivendo, nel corso dei decenni, la storia del calcio. 

Mercoledì, 24 Maggio 2017 13:27

Se il terrorismo si accanisce contro i giovani

La povera Valeria Solesin nella mattanza del Bataclan a Parigi, Fabrizia Di Lorenzo a Berlino e adesso i ragazzi accorsi a Manchester per seguire il concerto di Ariana Grande: non c’è dubbio che la strategia dei jihadisti sia mirata contro i giovani.

Lunedì, 22 Maggio 2017 08:48

Juventus: dalla leggenda a Cardiff

Uno dei motivi principali per cui sono diventato juventino, peraltro nell'anno in cui la Vecchia Signora venne privata di due scudetti vinti con pieno merito sul campo, elargendo ben otto giocatori alla finale del Mondiale tedesco, non riguarda tanto il fatto che sia la squadra più vincente d'Italia quanto il fatto che sappia vincere con uno stile inimitabile. 

La Juve si riscatta all'Olimpico, tre giorni dopo il misfatto di aver fallito un'importante occasione di chiudere il discorso scudetto, vince la sua dodicesima Coppa Italia e sale il primo dei tre gradini che conducono al triplete.

E son novanta, mitica Mille Miglia! Novant'anni di storia e di leggenda, novant'anni su e giù per l'Italia, da Brescia a Roma e ritorno, intrecciando le proprie vicende con quelle di un Paese che ti vide snodarsi lungo le sue strade in pieno fascismo, fino al 1940, e che riprese ad ammirarti nel dopoguerra, fino al '57, quando gli incidenti e la pericolosità oggettiva della corsa consigliarono di accantonarla, trasformandola poi nella sfilata di auto d'epoca di cui possiamo godere ogni anno. 

Domenica, 14 Maggio 2017 19:15

Oliviero Beha e il coraggio delle parole

Irriverente, burbero, a tratti persino scontroso, tremendo nel suo modo di essere e straordinariamente bravo: l’addio a Oliviero Beha è una di quelle notizie che non avrei mai voluto commentare

Sabato, 13 Maggio 2017 15:01

Stefano Tacconi: sessant'anni e poi...

Guascone, irriverente, estroverso, brioso e anche un po' matto: l'esatto opposto di Zoff, insomma, ma non per quanto riguarda la classe e la dedizione alla causa bianconera.

Sarà, dunque, Juventus-Real Madrid la prestigiosa finale di Champions League che si disputerà il prossimo 3 giugno a Cardiff. 

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077