Il punto

ROMA - Le conclusioni dei sempre più frequenti vertici europei, Eurogruppo e Ecofin , le due ultime riunioni, sono sempre più misteriose. Ognuno le tira dalla parte che più gli conviene.

ROMA - Per comprendere al meglio cosa è avvenuto in tema di mutamenti delle condizioni sociali delle famiglie italiane nell’ultimo decennio è opportuno analizzare l’andamento del credito al consumo, dall’anno in cui iniziò il change over ai giorni nostri.

Venerdì, 06 Luglio 2012 23:50

Il Pd e lo spietato Monti

Scritto da

ROMA - La mannaia di Mario Monti si è abbattuta con spietata determinazione su ciò che rimane del settore pubblico del nostro Paese.

ROMA - L’ Europa fibrilla. Le Borse vanno giù, a picco ancora una volta. I titoli bancari colpiti a Piazza Affari da sospensioni a raffica. Milano chiude a -2,03%. 

Mercoledì, 04 Luglio 2012 18:19

Il governo ripete l’errore delle pensioni

Scritto da

ROMA - Siamo alle solite. Il Governo Monti ogni qual volta deve misurarsi con le organizzazioni sindacali confederali, e con gli interessi sia particolari che generali che questi rappresentano, si irrigidisce in modo assurdo. Nega forma e sostanza al confronto e, peggio, ritiene che il solo fatto di misurarsi col sindacato rappresenti un cedimento.

Lunedì, 02 Luglio 2012 17:42

Il vertice di Bruxelles. Se son rose…

Scritto da

ROMA - Realizzare quanto serve al nostro paese, e all’Europa, è importante. Il vertice di Bruxelles ha senza dubbio offerto risultati migliori di quelli prevedibili. “Le aspettative concordate sono andate oltre quelle dei mercati” ha detto Roubini. Si sono sprecati i paragoni calcistici, dopo la sconfitta della nazionale un po’ meno. Questo approccio rischia di portare fuori strada.

ROMA - Lasciamolo pure pensare alle camice verdi che la Lega è ancora un partito che conta e soprattutto che si risolleverà dallo scandalo che lo ha travolto.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077