Il punto

Venerdì, 22 Giugno 2012 09:34

Fiat di Pomigliano. Lavoratori coraggiosi

Scritto da

ROMA - Una sentenza esemplare del tribunale di Roma: Fiat, nello stabilimento di Pomigliano deve assumere 145 lavoratori iscritti alla Fiom, su 2093 assunti non ce ne è neppure uno della  Fiom. Un accidente?

ROMA - Ogni settimana c’è un appuntamento internazionale dipinto come decisivo, che però non decide. Il suono delle trombe e delle fanfare che precede incontri come la riunione del  G 20 che si è svolta in Messico lascia inevitabilmente il posto alla delusione, all’impressione che chi esercita il potere politico, o dovrebbe farlo, non svolge il ruolo che dovrebbe, che finisce con l’essere subalterno o sulla difensiva rispetto alla finanza internazionale.

ROMA - I risultati delle elezioni in Grecia e in Francia, hanno il valore di un referendum pro Europa in due paesi che hanno dimostrato finora nelle loro politiche governative una forte insofferenza verso l'Unione, la vittoria dei partiti europeisti greci e la larga affermazione del Psf di Hollande rappresentano un forte mandato popolare a procedere sulla strada dell’integrazione europea e a sostegno della moneta unica.

ROMA - Se non fosse per il rispetto che portiamo alla carica di presidente del Consiglio dovremmo dire che le parole pronunciate da Monti nel corso della intervista a Bologna, alla festa di “Repubblica”, sono un ricatto. Ha detto il premier:” Io devo arrivare al Consiglio europeo del 28-29 giugno con la legge della riforma del mercato del lavoro, se no l’Italia perde punti”.

ROMA - "L'Italia si è spostata dall'orlo del precipizio, ma il cratere si è allargato e ora siamo di nuovo in crisi:così Monti .

Giovedì, 14 Giugno 2012 21:37

Dinamismo Pd, incertezze di Monti

Scritto da

ROMA - In questi giorni confusi poche cose brillano. La nuova tempesta dei “mercati” -queste divinità dell'Olimpo contemporaneo, che hanno già stremato la Grecia, in attesa di un nuovo voto-, dopo la decisione europea incondizionata di pompare denaro nelle banche spagnole (vere protagoniste di un'aggressione speculativa e finanziaria negli anni passati), rischia di compromettere una parte dei sacrifici durissimi che, grazie ai cedimenti di Silvio Berlusconi dieci mesi fa, l'Europa ha imposto all'Italia.

ROMA - C’è un lavorio sotterraneo del” partito Rai” che prende le mosse dalle indicazioni date da Monti per quanto riguarda il presidente e il direttore generale.

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Cultura

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077