Vincenzo Musacchio

Vincenzo Musacchio

Giurista e docente di diritto penale, Direttore della Scuola di Legalità “Don Peppe Diana” di Roma e del Molise

Martedì, 08 Novembre 2016 12:09

Antimafia: Di Matteo deve restare a Palermo

Era la vigilia di Natale del 1991 quando scrissi una lettera a Giovanni Falcone manifestandogli il mio supporto e la mia stima sul lavoro antimafia che stava conducendo a Palermo.

Venerdì, 04 Novembre 2016 11:33

Tre domande sulla corruzione in Italia

Domande poste dai ragazzi del Liceo Classico “Meli” di Palermo

Nello squarciare il velo che cela il sistema della corruzione nel nostro Paese, si arriva a scoprire spesso che essa nasce e prospera perché è tollerata dallo Stato ed è trasformata da lobbies finanziarie e politiche raffinatissime in “sistema endemico”.

Sabato, 15 Ottobre 2016 13:27

Perchè votare NO al referendum

L’elemento più importante che caratterizza la nostra splendida Carta Costituzionale, e che unì tutti i Costituenti dell’epoca, è il valore sacro della persona umana.

A quanto è dato leggere in alcuni giornali economici nazionali, sarebbe stata presentata una bozza da parte del Ministero dell’Economia per modificare il decreto legislativo n. 231/2001.

Martedì, 27 Settembre 2016 08:45

La profonda crisi della giustizia italiana

L’uguaglianza delle persone e la tutela dei diritti fondamentali sono i pilastri portanti della giustizia di qualsiasi Nazione civile e democratica. 

Prima di combattere la mafia devi farti un auto-esame di coscienza e poi, dopo aver sconfitto la mafia dentro di te, puoi combattere la mafia che c'è nel giro dei tuoi amici, la mafia siamo noi e il nostro modo sbagliato di comportarsi. Sono le meravigliose parole di Rita Atria, la “picciridda” di Paolo Borsellino. 

Venerdì, 02 Settembre 2016 08:23

I mali del trasporto pubblico romano

ROMA - Partiamo da un interrogativo indispensabile per comprendere il resto del nostro ragionamento: avete mai utilizzato i trasporti pubblici di Londra, di Parigi, e di Madrid? Confrontateli con quelli di Roma, ci sono differenze? Certamente sì!

ROMA - La lezione è sempre la stessa: evitare le infiltrazioni mafiose, scongiurare la corruzione e gli sprechi, combattere le lentezze burocratiche.

Se il termine “legalizzare” significa regolamentare, controllare e vigilare, allora, sono pienamente d’accordo sulla legalizzazione delle droghe leggere.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208