Menu
Agricoltura: basta sfruttamento, migliaia di braccianti in corteo

Agricoltura: basta sfruttamento, migliaia di braccianti in corteo

BARI -  In migliaia, secondo fonti sindacali oltre 15 mila,...

La Brexit preoccupa anche la Cina, porterà instabilità

La Brexit preoccupa anche la Cina, porterà instabilità

PECHINO - La Brexit rappresenta un passo indietro e apre...

L’inaspettato Brexit sconvolge l’Europa. E non solo la finanza

L’inaspettato Brexit sconvolge l’Europa. E non solo la finanza

ROMA - L’inaspettato Brexit sta sconvolgendo l’economia e la politica...

L'Italia spende troppo per I servizi, specie per la Sanità

L'Italia spende troppo per I servizi, specie per la Sanità

VENEZIA  - La Pubblica amministrazione (Pa) italiana spende troppo per...

Brexit. Il Regno Unito lasciava alla UE 5,5 miliardi all’anno

Brexit. Il Regno Unito lasciava alla UE 5,5 miliardi all’anno

Al di là delle ricadute di carattere politico, macro-economico e...

Brexit, la Gran Bretagna fuori dall’UE.Dimissioni di Cameron

Brexit, la Gran Bretagna fuori dall’UE.Dimissioni di Cameron

LONDRA - Nessuno se lo sarebbe aspettato, invece come un...

Glifosato: nuova allarme, altera lo sviluppo dell’utero nei topi

Glifosato: nuova allarme, altera lo sviluppo dell’utero nei topi

ROMA - Mentre la Comunità Europea vota questa settimana, se...

Usa. Al Congresso è scontro sull'uso delle armi

Usa. Al Congresso è scontro sull'uso delle armi

WASHINGTON - La rabbia dei democratici al Congresso americano non...

Siria. 464 civili uccisi in 15 giorni, 118 sono bambini

Siria. 464 civili uccisi in 15 giorni, 118 sono bambini

DAMASCO - Sono 464 i civili uccisi in Siria nei...

Brexit. Oggi gli inglesi decidono se restare nella UE

Brexit. Oggi gli inglesi decidono se restare nella UE

LONDRA - Si sono aperti i seggi in Gran Bretagna...

Prev Next

Renault: ipotesi frode emissioni, polizia ispeziona fabbriche

Renault: ipotesi frode emissioni, polizia ispeziona fabbriche

PARIGI - Ancora ipotesi di frode sulle automobili. Dopo il dieselgate che ha btravolto la Volkswagen, ora è finita la Renault sotto inchiesta. Gli agenti della divisione anti frode della polizia francese hanno infatti effettuato una serie di perquisizioni in alcuni impianti produttivi della Renault

Secondo le prime informazioni, l'ipotesi investigativa e' che anche alcuni motori diesel Renault siano stati equipaggiati con un software che consente di eludere i controlli sulle emissioni, proprio come quello alla base dello scandalo che ha investito Volkswagen. 

Le forze dell'ordine, fa sapere il sindacato Cgt, hanno sequestrato numerosi personal computer ai dirigenti nella sedeRenault di Lardy.  In seguito all'esplosione del caso Volkswagen, Renault aveva promesso di investire 50 milioni di euro per far si'che i livelli di emissione effettivi delle sue auto fossero in linea con quelli registrati durante i test. Inatnto il titolo Renault crolla e cede oltre il 10% in borsa in seguito alla diffusione della notizia.  

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208