Mercoledì, 21 Settembre 2016 10:20

La moglie lo lascia e lui tenta di darle fuoco: arrestato a Pomezia

Scritto da

POMEZIA (ROMA)  - Momenti di terrore si sono vissuti in via Varrone, a Pomezia, vicino a Roma, dove un uomo di 47 anni, non rassegnato dalla fine della relazione con la moglie, sua coetanea, ha cercato di darle fuoco.

L'uomo ha convinto la donna, dalla quale è separato da circa 3 mesi, ad uscire dal suo ufficio per incontrarlo in strada, parlare del difficile momento di crisi che stavano attraversando e tentare di riallacciare il rapporto. Al culmine della discussione, dopo aver ascoltato la ferma volontà della moglie di non voler più sapere nulla di lui, l'aggressore ha afferrato una tanica da 10 litri colma di benzina che aveva portato con se e nascosto in una siepe, rovesciando il contenuto addosso alla donna e sulle vetrate dell'ufficio al piano terra, minacciando di darle fuoco.

La vittima, fortunatamente, aveva già allertato i carabinieri dell'aliquota radiomobile della Compagnia di Pomezia, che sono intervenuti in pochi minuti. L'uomo, alla vista dei militari, ha tentato di nascondere la tanica, ma è stato ammanettato e allontanato dalla vittima. La vittima, a parte il forte spavento e il conseguente stato di shock, non ha riportato lesioni. L'uomo è finito in una cella del carcere di Velletri con l'accusa di tentato omicidio.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]