Domenica, 26 Febbraio 2017 16:38

Stadio Roma. Lepidini: un inconcepibile accordo che taglia fuori i cittadini

Scritto da

ROMA - "A pagare il conto dell'accordo raggiunto al chiuso delle segrete stanze del Campidoglio con buona pace della partecipazione e della trasparenza e annunciato con le consuete dichiarazioni roboanti saranno solo i cittadini e gli stessi tifosi perché uno stadio senza le necessarie infrastrutture della mobilità è letteralmente inconcepibile".

È quanto dichiara in una nota Alessandro Lepidini, consigliere PD al IX Municipio. "Per la Città e il Municipio IX un accordo al buio, subito senza alcuna condivisione, e che impone di riavviare l'intero iter procedurale dalla delibera di pubblica utilità alla conferenza dei servizi. Il mancato coraggio di mettere la parola fine al progetto - continua Lepisini  - ha portato allo 'sbandierato capolavoro' al grido 'non ci siamo piegati ai palazzinari' di far sparire insieme alle tre torri le indispensabili opere pubbliche a carico del privato con spifferi mediatici per i quali potrebbe essere il comune stesso a pagare le opere pubbliche tagliate in conseguenza del taglio delle cubature. Del via libera senza le opere pubbliche a carico del privato chi mai ne trae vantaggio se non il privato stesso, davvero un modello di difesa dell'interesse pubblico.

Dagli annunci della Sindaca Raggi e dalle notizie dei media sembrano cancellati l'asse di collegamento Ostiense - A-91, lo svincolo autostradale A-91, la riunificazione dell'Ostiense e la ex Metro B divenuta poi potenziamento Roma Lido per complessivi 187 milioni di Euro mentre sembrano restare la nuova stazione della Roma Lido, la messa in sicurezza della via Ostiense e del quartiere di Decima, il ponte carrabile sul Tevere e il ciclopedonale Magliana per un valore di circa 85 milioni di euro. Peccato però che la stazione di Tor di Valle già esiste e i lavori di riqualificazione, finanziati dalla Regione sono fermi da mesi mentre la messa in sicurezza dell'arteria stradale riguarda solo il tratto iniziale, insomma un via libera al nuovo stadio che nei termini dell'accordo è destinato unicamente a devastare l'ultima ansa verde del Tevere paralizzando di traffico un quadrante di centinaia di migliaia di persone. Ora però - conclude Lepidini - vanno avviate tutte le previste forme di partecipazione perché decisioni di questo tipo calate dall'alto sono davvero inaccettabili", conclude.  

Correlati

Cerca nel sito

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Arpa Puglia potenzia la sede di Taranto. Inaugurati i nuovi laboratori

Arpa Puglia potenzia la sede di Taranto. Inaugurati i nuovi laboratori

L’edificio sarà anche sede del Polo di Specializzazione Microinquinanti di Arpa Puglia, eccellenza nella determinazione dei composti organici persistenti (POP), e in particolar modo di PCB, diossine e IPA, in...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Da Cardito nella Terra dei Fuochi un'artista unica che utilizza intense dinamiche cromatiche per intraprendere un profondo scavo psicologico

Alessandro Spadoni - avatar Alessandro Spadoni

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]