Sabato, 13 Dicembre 2014 11:11

Boxe. Clemente Russo batte Pinchuk per 3-0 e si avvicina a Rio

Scritto da

ROMA - Clemente Russo non tradisce. Il pugile azzurro si regala una notte da favola. Nella sua tana, il Palamaggio' di Caserta, vince il terzo evento italiano dell'AIBA Pro Boxing -  categoria 91 Kg - contro il kazako Pinchuk per 3-0, e stacca il pass per la finalissima del 30 gennaio al PalaCatania, dove si giochera' anche la qualificazione per Rio 2016.

Sulla sua strada solo verso i Giochi solo il russo Egorov, che stasera ha sconfitto Ahmatovic (58-56; 59-55; 58-56): Tatanka vuole riscattare la sconfitta di fine novembre a Bergamo per centrare l'obiettivo piu' importante. Contro Pinchuk, sospinto da un palazzetto gremito, prevale per esperienza e potenza (58-56; 58-56; 58-56), nonostante una ferita all'occhio, rimediata nella prima ripresa per una gomitata involontaria dell'avversario. "Match complicato" queste le parole di Russo "perché mi sono trovato di fronte un avversario scorbutico, fortunatamente sono

riuscito subito a prendere le contromisure per fare mio il match. Ora sono gia' proiettato alla finalissima di Catania, nella quale combattero' nuovamente contro Egorov. Sara', pero', tutta un'altra storia rispetto a Bergamo". "Clemente" dichiara Damiani "sa bene che il suo sara' un Natale di lavoro, perché c'e' necessita' di arrivare al meglio alla sfida contro Egorov. Ma sono sicuro che cosi' sara'".

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077