Domenica, 07 Giugno 2015 10:01

Champions League. La Coppa è del Barça

Scritto da

ROMA - Niente da fare contro questo Barcellona. La Juve si deve arrendere per 3-1 nonostante una buona prestazione. Forse non la migliore per gli uomini di Allegri, ma di fronte c’era un avversario come il Barça che in questo momento è la squadra più forte al mondo con il giocatore più abile del pianeta Terra con la palla tra i piedi che risponde al nome di Lionel Messi.

La qualità dei tre attaccanti blaugrana ha fatto ancora una volta la differenza. Quando si accendono con giocate di prima ed improvvise è davvero difficile per chiunque contenerli. 

La Juve ci ha provato, riuscendo anche a pareggiare i conti con Morata dopo l’avvio folgorante degli spagnoli che dopo soli tre minuti erano già in vantaggio grazie ad un gol di Rakitic dopo uno scambio tra Neymar e Iniesta. 

Proprio quest’ultimo è l’autentico faro del centrocampo catalano che illumina le splendide giocate di Messi, sempre più immarcabile. Dopo il pareggio di Morata, la Juve ci ha creduto ancor di più creando anche qualche situazione importante nell’area avversaria. Ma Suarez, al 23’ del secondo tempo, ha smorzato drasticamente l’entusiasmo bianconero, spingendo in porta un tiro di Messi deviato da Buffon. Il numero uno della Nazionale si è superato in almeno due interventi: su Dani Alves nel primo tempo e su Neymar nel secondo. Ma a tempo praticamente scaduto non ha potuto fare nulla sul terzo centro dei campioni spagnoli a firma del brasiliano Neymar. 

Un 3-1 finale che lascia l’amaro in bocca al  popolo juventino che però deve sentirsi orgoglioso perché la squadra ha dato e fatto tutto quello che era possibile. Purtroppo questo Barcellona è inarrestabile per chiunque. Onore ai vincitori e onore ad Iniesta, un grande campione che lascia il Barça dopo 900 partite, vero capitano.

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Enzo Tortora, un uomo perbene

Trent’anni fa moriva il popolare conduttore tv dopo una drammatica vicenda giudiziaria iniziata nel 1983  “Dunque, dove eravamo rimasti? Potrei dire moltissime cose e ne dirò poche. Una me la consentirete:...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Un orto su Marte ci salverà

“Il mondo scientifico si sta preparando ad andare su Marte e in Italia si fa la guerra ai vaccini”. A dichiarare esplicitamente il paradosso è il responsabile del laboratorio di...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077