Lunedì, 18 Gennaio 2016 09:13

Tennis truccato. Salgono i dubbi

Scritto da

ROMA - Partite perse in modo sospetto, l'ombra  del match fixing si allunga su Wimbledon, è quanto rivelano la Bbc e  Buzzfeed News riportando documenti riservati che dimostrerebbero  partite truccate negli ultimi 10 anni nel torneo dello Slam.

Alla Tennis Integrity Unit, l'organo che vigila sulla regolarità degli incontri nel mondo del tennis, sarebbero stati segnalati 16 giocatori  tra i primi 50 del mondo. Da parte sua Chris Kermode, a capo dell'Atp, l'associazione che  governa il mondo del tennis professionistico, ha respinto le accuse  spiegando che non c'è alcun tennista sotto indagine.  Le rivelazioni di Bbc e Buzzfeed News includono una  indagine effettuata nel 2007 dall'Atp dopo un match sospetto tra 

Nikolay Davydenko e Martin Vassallo Arguello. I due tennisti non sono  risultati colpevoli di alcuna violazione ma l'inchiesta si è poi  sviluppata rilevando una rete di scommesse illegale, dai documenti in  possesso risulterebbe una rete che si estende dalla Russia al Nord  Italia alla Sicilia, ad essere coinvolti anche 3 match di Wimbledon. In un report confidenziale del 2008 il gruppo che investigava sul caso affermò che 28 giocatori erano stati monitorati ma che non è emersa  alcuna prova a loro carico. Il mondo del tennis ha introdotto un nuovo codice anti-corruzione nel 2009 ma è stato deciso che non potessero  essere perseguiti i reati compiuti precedentemente.

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077