Sabato, 27 Maggio 2017 16:57

Totti: domani si riscrive la storia

Scritto da

Ci siamo! Siano arrivati all’ultima pagina della storia del campione. Domani verrà scritta la parola fine alla mitica carriera, tutta in giallorosso, del capitano della Roma: Francesco Totti.

Una storia d’amore quella di Totti con la sua amata Roma, nata fin dalla nascita, che si è concretizzata a livello professionistico un quarto di secolo fa.

Il debutto, infatti, è precoce, a soli 16 anni sotto la gestione di Vujadin Boskov. Nella stagione 2000/2001 vince lo scudetto con la Roma. Insieme a Montella e Batistuta, costituiscono il “trio delle meraviglie” e sono proprio loro tre a firmare l’ultimo e decisivo 3-1 all’Olimpico contro il Parma, la vittoria che vale il Tricolore. Si tratta del terzo (e ultimo scudetto) che a Roma mancava dalla stagione ‘82/’83. I numeri di Totti sono quasi infiniti: capitano dal 1998, 888 (domani salirà a 889) partite, 334 gol tra Roma (307) e Nazionali (27), mentre con la sola Nazionale A annovera 58 presenze e 9 reti.

La ciliegina sulla torta è arrivata con la conquista della Coppa del Mondo in Germania del 2006, dove ha collezionato 7 presenze, fornendo 4 assist e un gol.

Due sole maglie in carriera: quella della Roma e quella azzurra, della Nazionale. Una fede calcistica ormai diventata merce rara nel calcio internazionale. Mai una situazione che l’ha visto coinvolto al di fuori dall’ambito calcistico. Uomo semplice e con uno spiccato senso dell’humor, fuoriclasse indiscusso sul rettangolo di gioco e timido quanto basta, che lo rende umile al punto giusto, quello che serve per essere un vero campione.

Bandiera, capitano, uomo e leader della squadra giallorossa, punto di riferimento per generazioni di giovani calciatori. È suo il copyright sul “cucchiaio”, imitato, non benissimo, da tanti suoi colleghi.

Totti, semplicità e professionalità. L’immortale è tutt’oggi con il pallone tra i piedi, con lo sguardo del ragazzino che ancora si diverte, proprio come quando aveva 16 anni. Il futuro è domani e c’è tempo per sapere cosa farà da grande!

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077