Domenica, 04 Giugno 2017 08:20

Champions League: Ancora Real. Juve, che delusione

Scritto da

CARDIFF - Svanisce il sogno Champions della Juventus, piegata dal Real Madrid che, con due finali vinte di fila, entra nella storia.

Si sperava e, forse, quasi si credeva che potesse finire diversamente. Ma il Real, nel suo complesso, ha dimostrato di essere più forte, con un Cristiano Ronaldo meno appariscente del passato ma cinico e letale come sempre sotto porta. Peculiarità che sono mancate ai bianconeri, dove Higuain e Dybala non hanno inciso come ci si aspettava. La delusione è grande anche perché le aspettative erano tante.

Nel primo tempo la squadra di Allegri ha giocato tutto sommato un buon calcio, riuscendo a pareggiare subito i conti – dopo essere andata in svantaggio dopo una splendida azione finalizzata in rete dal solito Ronaldo – con una prodezza di Mandzukic.

Higuain, con uno spunto personale, e Pjanic, precedentemente avevano scaldato le mani di Navas. Ma poi il Real ha preso il sopravvento e la maggior qualità dei suoi giocatori è emersa su ogni palla che giocavano. E quindi il 2-1 di Casemiro, con annessa deviazione che forse inganna Buffon, poi ancora Ronaldo (qui è fatale l’errore di Mandzukic che si fa sorprendere) e poi a chiudere il poker firmato da Asensio, per un 4-1 che vale la storia per il Real e la grande delusione per la Juventus.

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Come difendersi dalle furbizie del mercato. Incontro con Massimiliano Dona, pres…

Le aziende fornitrici di servizi pubblici che mandano le bollette di pagamento ogni 28 giorni, inventandosi così il tredicesimo mese dell’anno, e di fatto aumentano le tariffe. Le compagnie telefoniche...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Enzo Tortora, un uomo perbene

Trent’anni fa moriva il popolare conduttore tv dopo una drammatica vicenda giudiziaria iniziata nel 1983  “Dunque, dove eravamo rimasti? Potrei dire moltissime cose e ne dirò poche. Una me la consentirete:...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077