Giovedì, 15 Marzo 2012 15:09

Calcio.Champions League: Napoli k.o. ma con onore

Scritto da

ROMA - Si infrange il sogno, il Chelsea batte il Napoli 4-1, dopo i tempi supplementari, e accede ai quarti di finale di Champions league.

Inizialmente il percorso europeo del Napoli era un sogno, stava diventando sempre più una realtà ma alla fine è diventato un incubo. Quindi, l'amaro risveglio, dopo una straordinaria prestazione che gli uomini di Mazzarri hanno offerto lasciando sul campo infinite energie fisiche e mentali.

 

Quella di ieri sera è una sconfitta che è figlia soprattutto dell'inesperienza. I 'volponi' dei blues hanno usufruito proprio di questa arma per battere i partenopei che invece hanno dimostrato la loro, forse unica, mancanza.

Il Chelsea di Di Matteo, ha ritrovato orgoglio e personalità, soprattutto nei suoi uomini più rappresentativi, come Drogba, Lampard e Terry. Hanno avuto la capacità di non arrendersi mai, lottando fino alla fine anche con diligenza tattica.

Per il resto, Mazzarri non può rimproverare nulla ai suoi giocatori che, fino all'ultimo dei 120 minuti giocati, hanno letteralmente dato l'anima.

È mancata la vena realizzativa e un po' di fortuna, perché ieri sera il Napoli le ha avute le sue opportunità di andare a rete ma non è riuscito a sfruttarle a dovere come ha fatto altre volte.

Le ingenuità dovute all'inesperienza si sono palesate maggiormente nel reparto difensivo, come il fallo di mano di Dossena che ha generato il rigore finalizzato da Lampard per il 3-1 che ha portato le due squadre ai supplementari.

Nonostante la delusione, i tifosi partenopei hanno incitato e ringraziato i propri beniamini anche a fine gara, dando dimostrazione a tutto lo Stamford Bridge di che cosa è capace il popolo napoletano.

Il capitano degli azzurri, a fine gara, ha apprezzato l'attaccamento dei propri supporters e ha così commentato il match ai microfoni della Rai «Abbiamo avuto tante occasioni ma non le abbiamo sfruttate. Il Napoli esce a testa altissima».

Già, c'è modo e modo di essere eliminati, ma il Napoli può star tranquillo.

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Opinioni

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La plastica: arte per i Beni Culturali

La plastica, uno dei flagelli del nostro tempo, merita di essere vista anche dall’altra parte della medaglia. Gli oggetti di plastica finalizzati al benessere dell’umanità sono innumerevoli, come pure i...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077