Nella Thanksgiving night NBA, vincono senza troppi patemi Atlanta e Los Angeles Clippers. Risplende Blake Griffin che sigla una prova da 25 punti e 15 rimbalzi, risultando il migliore dei suoi, nella nottata dove è il football NFL a prendersi la scena tutta per sé.

Nottata con poche partite sul menù, ma non per questo il divertimento è mancato. John Wall torna in campo dopo quattro partite di stop, e mette a segno 25 punti, 6 assist e 3 rimbalzi nella vittoria all’OT (116-114) di Washington su Philadelphia, che si fa sfuggire nel secondo tempo una partita praticamente vinta.

I Celtics sfatano la maledizione di Atlanta, San Antonio assapora un record che dice 12W e 1L; Miami invece sente odore di crisi, e ci si comincia a chiedere quando Pat deciderà di scendere in campo. Nelle altre partite spunta la sorpresa Clippers! La seconda squadra di LA ferma il cammino degli Hornets, mentre Houston scava senza sosta verso il baratro.

Poche partite nella notte di Domenica, ma tante emozioni: Toronto a sorpresa batte i Celtics con un secondo quarto da incorniciare.

Meritata copertina della giornata, introduttiva, ai Grizzlies che per la quinta volta in stagione fermano i decantati Heat di Lebron James, Chris Bosh & Wade (stanotte assente).

Tre partite nella serata del 18 Novembre 2010: Indiana Pacers – LA Clippers 107-80; Orlando Magic – Phoenix Suns 105-89; Portland Blazers – Denver Nuggets 86-83

Dieci partite ieri notte, in una tiepida giornata Nba, con qualche sussulto, e risultati prevedibili nella maggior parte dei campi. Si riscattano gli Heat; prosegue la marcia trionfale di San Antonio (9-1), mentre i Celtics danno il ben tornato a Delonte West, che si ripresenta ai vecchi tifosi con 12 punti, 4 rimbalzi e 5 assist in 20 minuti di gioco.

Terza settimana nella National Basketball Association; e come in quei bellissimi video montati su Nba.com, anche noi di Dazebaonews.it abbiamo optato questa settimana per una Top 10 legata alle dieci franchigie più chiacchierate del momento.

Giornata interessante quella di ieri notte: i Jazz tornati a casa non danno seguito alle imprese colte nell’Est, mentre New Orleans non sarà in grado dopo 8 vittorie consecutive di fermare i Dallas Mavericks di Dirk Nowitzki. Giocatore della giornata senza dubbio Ibaka from Oklahoma, impressionante nello Utah  con 22 punti e 11 rimbalzi.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Opinioni

La Grecia e la sua ammissione tardiva al QE. Due soluzioni possibili

Cominciamo con una precisazione estremamente importante. Il recente annuncio di Mario Draghi riguarda la fine del Quantitative easing da parte della BCE entro la fine di quest’anno. La BCE quindi...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Non solo coaching: Quando guardi ad una situazione a cosa osservi?

Tutti ci siamo trovati in una situazione in cui tutto sembra prendere una direzione chiara a noi stessi, o ad avere una spiegazione per noi logica e ben delineata. In...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077