ROMA – Giornata negativa per gli arbitri, che decidono le sorti di due partite decisive. Ieri sera l’Inter è riuscita a superare di misura un Cagliare meritevole grazie a quella che soltanto eufemisticamente può definirsi una “svista arbitrale”. In realtà Domenico Celi e il suo guardalinee sono risultati ciechi sul tiro di Kharja e non hanno visto ben due giocatori oltre la linea del portiere, davanti alla porta, in evidente fuorigioco. Il primo di questi, Ranocchia, prende la palla di tacco e la infila nel sette. Gol irregolare. Ancora più evidente il fallo di mano di Robinho, con il Chievo Verona, che tutto solo davanti alla porta si aggiusta con il braccio la palla, si gira e infila la porta. Il Milan si è preso comunque i tre punti con uno spettacolare capolavoro di Pato, che prende la palla sullo spigolo sinistro dell’area, fa fuori il raddoppio di marcatura, entra in area e infila alla destra di Sorrentino con un delizioso piatto spiazzante.

ROMA - Claudio Ranieri era stato prudente, lo scorso 17 dicembre, giorno dei sorteggi di Champions. Quando l'urna aveva accoppiato alla Roma gli ucraini dello Shakhtar non si era lasciato contagiare dall'euforia: «Conta in che condizioni arriveremo all'appuntamento». La sorte ha voluto che la Roma, specie quella del primo tempo, sia la più stonata, impotente e sbandata della stagione. Il risultato è che solo la rete di Jeremy Menez (nella ripresa) tiene vivo un sottilissimo filo di speranza, dopo che lo Shakhtar era andato negli spogliatori sul 3-1 a proprio favore, facendo un figurone con i suoi brasiliani, autori di tutte le reti.

ROMA - La Lazio passa a Brescia con un gol per tempo e senza nemmeno fare troppa fatica, soffrendo il minimo indispensabile contro una squadra in lotta per la salvezza che ha fatto troppo poco sotto tutti i punti di vista. La squadra di Reja è perfetta nell'atteggiamento globale: partenza forte, gol del vantaggio, gestione del risultato e capacità di chiudere i conti nel miglior momento del Brescia. Che Iachini propone 'a tutta difesà mandando in campo la sua squadra (priva di Zambelli, Zanetti e Caracciolo) con un 5-3-2 e un centrocampo tutto muscolare. Dall'altra parte Reja risponde con un 4-2-3-1 dal quale è escluso Zarate. I pericoli principali per il Brescia arrivano dalla destra dove Lichtsteiner gode di ampi spazi.

ROMA - Batte la Roma, espugna lo Stadio Olimpico, cosa che non capitava dal lontano 1994, infila la settima vittoria in trasferta, eguagliando il proprio record in Serie A e, soprattutto, non perde la scia del Milan capolista, restando a sole tre lunghezze dalla vetta.

Domenica, 06 Febbraio 2011 22:51

Calcio. Posticipo: l'Inter batte la Roma 5-3. La classifica

Scritto da

MILANO - A San Siro, l'Inter supera la Roma e vola al terzo posto nella classifica a meno 5 punti dalla capolista Milan, ma con una partita in meno.

Domenica, 30 Gennaio 2011 21:52

Inter: trionfa Pazzini. Napoli: svetta un Cavani super

Scritto da

MILANO - I tifosi interisti cantano 'Pazza Inter' e in questo pomeriggio di fine gennaio non ci potrebbe essere dedica più azzeccata per Giampaolo Pazzini.

Martedì, 11 Gennaio 2011 12:03

Calcio. Ronaldinho saluta il MIlan

Scritto da

MILANO - "Tutto l'ambiente  rossonero  saluta con stima e con affetto  Ronaldinho, a cui va il ringraziamento della società per le eccellenti prestazioni effettuate e l'augurio per un futuro di carriera ricco di successi e soddisfazioni".

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Opinioni

La chimica è ovunque. E resiste anche alla crisi

La filiera chimica, con il motore della ricerca e dello sviluppo perennemente acceso, non trasferisce solo prodotti ma anche tecnologia e innovazione, aumentando la competitività dei settori a cui sono...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Cambia il clima e l’alimentazione. Ecco cosa mangeremo nel futuro

Il clima sta mutando. La Terra si fa sempre più affollata. E con una popolazione globale che supererà i nove miliardi e mezzo di esseri umani entro il 2050, anche...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077