ROMA - La coppa del mondo di sci alpino maschile (stagione 2014/2015) è giunta quasi a metà percorso: 15 le gare fin qui disputate, ne mancano ancora 22. Dal 4 al 15 febbraio ci sarà la parentesi per i mondiali di sci che si disputeranno negli Stati Uniti a Vail e Bever Creek, ma ora si riparte con le grandi “classiche” della Coppa. 

SOLDEN - Il primo appuntamento con lo sci alpino non regala particolari emozioni.

ROMA - Riprende la stagione della Coppa del mondo di sci alpino 2014/2015.


 Il Circo Bianco riparte, come da tradizione, sul ghiacciaio di Sölden, in Austria che vede impegnate questa mattina le donne nelle due manche di gigante, mentre domani saranno gli uomini a vedersela tra le porte larghe.

Sarà il ritorno della campionessa Lindsey Vonn, al rientro dopo un lungo infortunio, anche se non sarà presente per le prime tre gare della stagione. Per le azzurre, occhi puntati su Federica Brignone

Una coppa del mondo che non vedrà al cancelletto di partenza due grandi atleti: Aksel Lund Svindal e Manfred Moelgg, per entrambi la stagione è già finita a causa dello stesso infortunio, rottura del tendine d'Achille. 

Via libera, quindi, per l'austriaco Marcel Hirscher, già vincitore di tre coppe di cristallo e che quest'anno, senza il norvegese, può mettere nel mirino anche alla quarta. Si darà battaglia con fenomeni come Ligety e gli altri austriaci, mentre per gli italiani speriamo in qualche colpo a sorpreso, su tutti, Innerhofer e Paris nella velocità, ma anche Marsaglia e Gross nelle discipline tecniche.

LE GARE 

Sabato 25 ottobre

09:30 – Slalom Gigante femminile 1a manche 

12:30 - Slalom Gigante femminile 2a manche 

Domenica 26 ottobre

09:15 – Slalom Gigante maschile 1a manche 

12:30 - Slalom Gigante maschile 2a manche 

SOCHI - Nell'attesissimo super G maschile di queste olimpiadi invernali, è Kjetil Jansrud ad avere la meglio. Il norvegese infatti ha conquistato l'oro precedendo con un vantaggio di +0.30 lo statunitense Weibrecht. La terza piazza invece è stata appannaggio di Jan Hudek e Bode Miller, che si sono aggiudicati con lo stesso punteggio un bronzo ex-aequo.

ROMA - Cinque italiani, su un totale di trenta atleti, si sono classificati per gareggiare nell’importante seconda manche dello slalom gigante di Aldeboden (Svizzera).

BORMIO Nello slalom speciale, trionfo del tedesco Felix Neureuther. C'è spazio anche per il Tricolore azzurro sul terzo gradino del podio grazie a Manfred Moelgg. Un ottimo terzo posto quello di Moelgg che realizza un'importantissima prestazione sulla pista dello Stelvio, a circa un anno di digiuno ( aparte il bronzo mondiale a Schladming) dalla lontana Adelboden.

Alla sua 200° gara in Coppa del Mondo, l'azzurro ha realizzato il terzo miglior tempo grazie ad una seconda manche quasi perfetta. Si tratta del primo podio stagionale per lui. Una pista, questa di Bormio, che già in passato gli ha regalato grandi soddisfazioni. Un gran risultato in vista delle imminenti olimpiadi invernali che partiranno a Sochi (Russia) il prossimo 7 febbraio. Un'iniezione di fiducia che fa ben sperare tutta la squadra tecnica azzurra.

Il vincitore dello slalom è appannaggio della Germania che con il suo atleta, Felix Neureuther, coglie una vittoria prestigiosa. E lo fa proprio davanti al campione austriaco Marcel Hirscher, quest'ultimo autore del miglior tempo nella prima manche per un solo centesimo proprio davanti al tedesco.

Un centesimo che non è bastato perchè Neureuther è andato davvero forte nella seconda manche buttandosi giù come un treno, attaccato con i suoi sci a terra come se seguisse due binari.

Da incorniciare la seconda manche del giapponese Yuasa che, dopo il 22° posto della prima discesa, ha concluso quarto con il miglior tempo nella seconda, chiudendo a 73 centesimi dal primo posto.

GLI ALTRI ITALIANI — Non bene per gli altri azzurri in gara. Patrick Thaler chiude all'11° posto e Stefano Gross al 22°. Ancora peggio Deville che esce nella seconda manche mentre Razzoli esce nella prima.

ROMA - La campionessa del Liechtenstein si aggiudica lo slalom gigante della Val d'Isere precedendo di 73 centesimi Laura Gut e la svedese Maria Pietilae-Holmner. Soltanto quarta Francesca Brignone nonostante l’ottima prova di oggi, l’azzurra ha infatti sfiorato la medaglia di bronzo di soli 16 centesimi, chiudendo a 1’’11 dalla vincitrice.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Dall'Austria un allarme da non sottovalutare

Chiunque conosca la biografia di Hitler sa che il futuro Führer non era tedesco bensì austriaco e sa anche che se c'erano due paesi in cui l'antisemitismo la faceva da...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Coaching e Creatività, sinonimi di Innovazione e Sostenibilità

La scorsa settimana sono stata ad un evento interessante, organizzato da Labozeta (http://www.labozeta.it/ ), azienda specializzata sulla sicurezza dei laboratori digitali, e l’Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208