ROMA - Un fantastico Manfred Moelgg conquista la sua terza vittoria in carriera vincendo a Zagabria lo slalom speciale valido per la Coppa del Mondo di sci, con una rimonta che ricorda l'era Tomba.

Published in Sci

BORMIO Nello slalom speciale, trionfo del tedesco Felix Neureuther. C'è spazio anche per il Tricolore azzurro sul terzo gradino del podio grazie a Manfred Moelgg. Un ottimo terzo posto quello di Moelgg che realizza un'importantissima prestazione sulla pista dello Stelvio, a circa un anno di digiuno ( aparte il bronzo mondiale a Schladming) dalla lontana Adelboden.

Alla sua 200° gara in Coppa del Mondo, l'azzurro ha realizzato il terzo miglior tempo grazie ad una seconda manche quasi perfetta. Si tratta del primo podio stagionale per lui. Una pista, questa di Bormio, che già in passato gli ha regalato grandi soddisfazioni. Un gran risultato in vista delle imminenti olimpiadi invernali che partiranno a Sochi (Russia) il prossimo 7 febbraio. Un'iniezione di fiducia che fa ben sperare tutta la squadra tecnica azzurra.

Il vincitore dello slalom è appannaggio della Germania che con il suo atleta, Felix Neureuther, coglie una vittoria prestigiosa. E lo fa proprio davanti al campione austriaco Marcel Hirscher, quest'ultimo autore del miglior tempo nella prima manche per un solo centesimo proprio davanti al tedesco.

Un centesimo che non è bastato perchè Neureuther è andato davvero forte nella seconda manche buttandosi giù come un treno, attaccato con i suoi sci a terra come se seguisse due binari.

Da incorniciare la seconda manche del giapponese Yuasa che, dopo il 22° posto della prima discesa, ha concluso quarto con il miglior tempo nella seconda, chiudendo a 73 centesimi dal primo posto.

GLI ALTRI ITALIANI — Non bene per gli altri azzurri in gara. Patrick Thaler chiude all'11° posto e Stefano Gross al 22°. Ancora peggio Deville che esce nella seconda manche mentre Razzoli esce nella prima.

Published in Sci

ROMA - Francesco Striker Caruso, come si fa chiamare su facebook non è il vendicatore dei privilegiati. Lo ha ammesso poco dopo la mezzanotte di ieri, quando ha pubblicato un post nella sua bacheca.

Published in Primo piano

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077