Susi Ciolella

Susi Ciolella

ROMA - E’ un gesto disperato quello due dipendenti di Groundcare che  ieri pomeriggio hanno iniziato lo sciopero della fame davanti agli uffici direzionali della società Aeroporti di Roma e hanno trascorso la notte sul posto, riparandosi dal freddo e dalla pioggia con mezzi di fortuna.

ROMA - Continua la mobilitazione dei lavoratori licenziati della società handler di Fiumicino e Ciampino,  che ieri hanno manifestato all'aeroporto di Roma Leonardo Da Vinci, bloccando a più riprese la circolazione stradale verso l'aeroporto,  per denunciare la propria situazione.  

ROMA - Per i lavoratori della Groundcare la società, handler di Fiumicino e Ciampino, fallita il 28 maggio, queste sono ore decisive. La trattativa si è chiusa con il ‘salvataggio’ di solo metà dei lavoratori.

Domenica, 16 Novembre 2014 10:36

Tor sapienza. Chi ha paura della paura

Fuggire dalla guerra e ritrovarsi nella guerriglia urbana guardando il mondo con gli occhi di un bambino

Il mio nome è Abu e ho 12 anni sono arrivato in Italia dalle coste dell’africa. Ho attraversato il deserto e poi il mare agitato, ho vissuto le fatiche del cammino, il freddo della notte stretto su un barcone accanto ai miei fratelli. Ho guardato i grandi parlare fra loro e abbracciarsi, ho osservato le pieghe delle labbra arse dal sole, li ho guardati negli occhi per trovare la forza di resistere nei momenti in cui sentivo di non sopravvivere alla fatica.

ROMA- Alitalia nel 2008 ha fatto da apripista per un modello di relazioni in cui i lavoratori sono considerati materiale umano. E i nuovi licenziamenti di Cai ne sono una eredità. Si sono ancora una volta superati i criteri di legge, le persone sono licenziate senza neanche il preavviso, come in una roulette russa. Mentre la compagnia progetta un piano di sviluppo ambizioso. Un' atrocità

Riccardo Iacona: Questa è una battaglia santa. Il caso di Ilario e valentino riguarda tutti noi

 

ROMA- Quanto sta accadendo in Meridiana è significativo di un male più profondo. Dobbiamo interrogarci su quali siano i valori di cui ha bisogno il nostro paese. Il rispetto per la dignità delle persone. Uomini, donne, famiglie. Un rispetto che dovrebbe essere alla base di un paese civile. 

OLBIA- Questa mattina due dipendenti Meridiana, un pilota e un’assistente di volo, esasperati dal protrarsi inutile delle trattative, dalla posizione ferma sui licenziamenti ribadita dalle ultime interviste sprezzanti del Presidente Rigotti e dell’AD Scaramella, sono saliti su una torre di 40 metri nei pressi dell’Aeroporto di Olbia Costa Smeralda con uno striscione riportante i nomi dei 1634 dipendenti che verranno licenziati e la scritta NO AI LICENZIAMENTI con l’intenzione di rimanerci ad oltranza fino alla fine della vertenza e fino a che non si avrà una risposta concreta da parte del Governo.

 

La Compagnia aerea annuncia 1600 licenziamenti. Quasi il 70% della forza lavoro

ROMA- Accompagnano i nostri viaggi con la cortesia di chi si adopera per trovare il posto più confortevole, l’ospitalità di chi ci accoglie all’imbarco come fossimo ospiti graditi e la professionalità  di chi ci conduce  a destinazione in sicurezza. Sono uomini e donne, persone e famiglie, professionisti che hanno dedicato la loro vita indossando le ali della propria compagnia. Portandone per il mondo il marchio e la storia. Dipendenti che a breve dovranno restituire il tesserino, la divisa, persone cui è stata tolta la storia, il futuro, e anche la dignità di una professione amata da molti ma poco compresa nei suoi rischi e nella sua complessità. 

ROMA - Appartengo a quelle 10.000 persone che nel 2008 sono state licenziate dalla vecchia compagnia di bandiera, un piccolo paese, di lavoratori e precari, uomini e donne, ma anche famiglie e speranze. Licenziati, senza nessun criterio oggettivo di legge, considerati come " materiale umano " da utilizzare secondo necessità, nella più grande privatizzazione della storia recente del nostro paese. Molti tra questi lavoratori erano genitori di disabili e madri sole. Cosi come i sindacalisti scomodi.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077