Mercoledì, 08 Giugno 2011 17:23

Spot per la Calabria con i Bronzi di Riace animati. Ed è polemica. VIDEO

Scritto da
Vota questo articolo
(2 Voti)

I Bronzi di Riace diventano protagonisti di uno spot pubblicitario molto poco forbito. La versione “coatta” delle due colossali opere brozee, non è stata gradita da una buona parte di calabresi che ha trovato fuorché erudita l'immagine proiettata nella pubblicità sponsor della Regione Calabria in vista delle vacanze estive.


I bronzi sono delle sculture magniloquenti da salvaguardare e  tutelare, indispensabili per agevolare lo sviluppo del turismo della Regione,  trampolini di lancio per la crescita dell’economia che abbia come orizzonte un maggiore incremento del settore  dei beni culturali.
Ad ogni modo ad aggravare l’indignazione dei calabresi, di noi tutti  e dei maggiori critici, esperti del campo, è stata la notizia relativa alla spesa legata alla realizzazione dello spot, la Regione avrebbe speso per questa prima parte della campagna promozionale 2,5 milioni di euro.


I critici dell’arte e gli archeologi lanciano un allarme rivolto alla politica e alle istituzioni, affinché si possa procedere per far cessare  lo sfruttamento dei beni comuni, riconsiderando il valore storico delle proprie ricchezze. Se non verrà fermato il processo di devastazione che erode il territorio, in termini di cultura millenaria, le risorse storico artistiche del nostro paese rischieranno di scomparire.
A tal punto va lanciato un ulteriore  monito che invogli a fermare le  azioni, di ogni tipo,  dell’uomo che ne sta compromettendo non solo la bellezza ma anche la  prosperità.
La ricchezza del paese, è bene comune di tutti gli italiani. E’ sulla Terra e sul Paesaggio che bisogna puntare attraverso una politica economica europea che rivaluti il valore di queste risorse,  panacea per l’economia.