Martedì, 26 Giugno 2018 15:39

Un Itis di Roma selezionata dall’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Il team “_ENFORCE”, composto da 6 studenti dell’Istituto Tecnico Industriale “Enrico Fermi” di Roma, grazie ai risultati ottenuti nel corso della competizione tra le scuole italiane, è stato selezionato dall’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea, e rappresenterà l’Italia nel corso dell’European CanSat Competition 2018.

L’importante manifestazione, alla quale parteciperanno le 18 squadre europee vincitrici delle fasi nazionali all’interno dei rispettivi paesi, si terrà presso l’isola di Santa Maria, nelle Isole Azzorre (Portogallo), dal 27 Giugno al 1 Luglio 2018.

La competizione riflette i vari aspetti di una reale missione spaziale e prevede che il CanSat (letteralmente “sonda in lattina”), debba essere
integrato dentro il volume e la forma di una normale lattina per bevande e lanciato grazie ad un razzo ad 1 km di altezza; il mini satellite, in fase di discesa, con il supporto di un paracadute, porterà a termine la sua missione effettuando la misurazioni previste (temperatura, pressione
dell’aria, ecc.) e trasmettendo i suddetti dati alla stazione di terra una volta ogni secondo.

Per la sfida CanSat 2018, il cui lancio verrà effettuato venerdì 29 giugno 2018, il team _ENFORCE ha creato per la propria sonda un sistema di
guida autonomo, implementato grazie all’utilizzo di un’AI (Intelligenza Artificiale) e una telecamera, posizionate alla base della sonda. È proprio l’AI a rappresentare la vera innovazione di quest’anno; essa sarà capace di riconoscere il migliore punto di atterraggio, che verrà raggiunto utilizzando in fase di discesa un paracadute mobile, capace di orientarsi e fare atterrare il CanSat nel punto designato dall’AI, controllando in maniera autonoma il mini satellite quando ancora è in aria.

Francesco M. e Hristo K. della classe 5F, impegnati negli esami di maturità, partono alla volta delle Isole Azzorre tra la fine delle prove
d’esame scritte e l’inizio della prova orale, insieme ai compagni di scuola Jacopo E. classe 4D, Ernesto M. classe 4F, Riccardo S. e Oleksandr
S. classe 4G, accompagnati dai prof.  G. Bossi e S. Vacca. Forti delle proprie specializzazioni in elettronica ed informatica, gli studenti
dell’ITIS ENRICO FERMI di Roma avranno l’onore e la grande responsabilità di rappresentare l’Italia nel corso dell’importante manifestazione internazionale. Il lancio del mini satellite e tutti i dati trasmessi alla postazione di terra saranno visibili al seguente link
https://enforce.riccardosangiorgio.com/#/ e aggiornati in tempo reale su
http://www.itisfermi.it .

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Opinioni

Nel 2100 è previsto che il 40% degli abitanti della terra sia africano

Nel 2040 l’Africa sarà la più grande forza lavoro giovanile. In Africa vive il 17% della popolazione del nostro Pianeta con solo il 3% del PIL totale, mentre nella parte...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

A Firenze Banksi. Gianluca Marziani: “le immagini chiave per comprendere l’artis…

Un’esposizione molto “asciutta e analitica”. Ventidue immagini selezionate, supportate da un grande lavoro testuale. “Da questa mostra si esce sicuramente con una idea più chiara”

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077