Venerdì, 30 Settembre 2022 13:05

AAMOD. UnArchive Found Footage Fest, online il bando per partecipare

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

In un momento storico in cui il riuso delle immagini nutre orizzonti cinematografici di grande sperimentalità nasce UnArchive Found Footage Fest, una manifestazione ideata e prodotta dall’AAMOD che mira a far conoscere nuove opere create a partire da materiali audiovisivi d’archivio.

Rivolto a cineasti, autori, videoartisti, animatori, UnArchive Found Footage Fest si svolgerà a Roma nella primavera del 2023, con la direzione artistica di Marco Bertozzi e Alina Marazzi.

Da venerdì 30 settembre p.v. è online il bando per partecipare, disponibile sul sito ufficiale unarchive.it/unarchive-fff-bando-2022

UnArchive Found Footage Fest si propone di ricercare e mostrare opere italiane e internazionali che, a partire dalla pratica del found footage, sperimentino forme e linguaggi in modo libero, sinergico, anche spericolato, interrogandosi sul senso e la funzione degli archivi e della memoria, suggerendo letture critiche e consapevoli del nostro presente. In una generale rilocazione delle immagini – con sguardi espansi, diffusi dal museo all’arte pubblica, dal web allo spazio urbano, dal concerto al rave-party – UnArchive Found Footage Fest vuole indagare e raccontare al pubblico tali orizzonti espressivi, mostrando uno scenario audiovisivo composito, spesso altamente performativo, nel quale le nozioni di creazione e fruizione audiovisiva sono costantemente riformulate.

Possono partecipare alla selezione per il concorso opere audiovisive, di qualunque genere, formato, durata e nazionalità, prodotte a partire dall’anno 2020, che presentino forme di riuso creativo di materiali audiovisivi d’archivio.

Per partecipare alla selezione è necessario iscrivere l’opera, entro e non oltre il 31 dicembre 2022, collegandosi alla piattaforma FilmFreeway, al link filmfreeway.com/UnArchive-FoundFootageFest.

Il festival assegna i seguenti premi in denaro: Premio UnArchive, pari a € 3.000, cui concorrono tutte le opere in selezione; Premio al miglior lungometraggio, pari a € 1.500, assegnato tra le opere di durata superiore ai 60 minuti; Premio al miglior cortometraggio, pari € 1.500, assegnato tra le opere di durata inferiore ai 60 minuti.

Premi e menzioni saranno assegnati ad insindacabile giudizio di una Giuria composta da artisti, studiosi e personalità rappresentativi del settore.

Il festival prevede in programma anche diverse sezioni non competitive dedicate a opere espositive, performance, retrospettive, omaggi, alle quali si partecipa su invito diretto della direzione artistica.

UnArchive Found Footage Fest è ideato e prodotto dalla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, in collaborazione con Luce Cinecittà, con il sostegno del MiC – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo e di altre istituzioni pubbliche e private.

Per info scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

bianco.png