Venerdì, 07 Ottobre 2011 12:51

I diritti umani appartengono... a tutti gli esseri umani!

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

MILANO - Gandhi invitava i difensori dei diritti umani a lavorare insieme, vincendo le divisioni.

Anche ai suoi tempi vi erano persone e gruppi che si ritenevano depositari del diritto di difendere un popolo, una comunità, una causa. Anche allora le grandi azioni civili fallivano spesso miseramente perché qualcuno si alzava e diceva: "Noi non vogliamo lavorare insieme alla componente maggioritaria della società! Noi vogliamo autorappresentarci e non riconosciamo coloro che difendono i nostri diritti senza essere UGUALI  a noi. Noi non vogliamo che qualcuno che non abbia il nostro stesso sangue si permetta di assumere su di sé il peso delle nostre rivendicazioni". Quante volte ho letto e sentito posizioni simili a quelle e quante volte, invece, mi sono augurato che TUTTE LE MINORANZE e i GIUSTI un giorno lavorino insieme per i DIRITTI UMANI, che appartengono a tutti gli esseri umani, senza le deleterie, insensate, distruttive e autodistruttive divisioni.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei de…

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei del Mediterraneo. Foto

In molte persone, la parola Eolie evoca istintivamente immagini di mare azzurro e spiagge incontaminate. Pochi, tra le migliaia di turisti che arrivano ogni anno, conoscono il museo di Lipari...

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

Studi scientifici dimostrano l’importanza delle arti per il benessere psico-fisico  

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]