Alessandro Ambrosin

Alessandro Ambrosin

direttore responsabile

ROMA -  Si sono aperti questa mattina i seggi in Crimea per il voto referendario sull'ipotesi di secessione dall'Ucraina. Si voterà fino alle 21 e l’esito è atteso  nervosamente dal mondo intero, anche se le previsioni sono tutt’altro che incerte, in questo clima inquietante. Da un lato l’Unione Europea,  presidente francese Francois Hollande in primis, che definiscono il referendum  privo di  basi legali.

ROMA - L'invasione araba è iniziata, così riportano ironicamente alcune fonti sindacali. La presenza dei tecnici della compagnia degli Emiri,  Etihad, è infatti già presente in tutti i settori Alitalia per monitorare l'andamento dell'ex compagnia di bandiera. Insomma, si sta probabilmente preparando il salto finale che permetterà ad Alitalia di acquisire il tanto agognato partner internazionale. 

ROMA - L'ambiente e i beni comuni sono diventati merce di scambio e le persone che difendono il proprio territorio degli irresponsabili, a prescindere dalla loro estrazione politica, culturale ed economica.  Gli atti violenti vanno sempre condannati, ma la Tav Torino-Lione è un'opera che sicuramente innesca una riflessione sulla sua discutibile utilità e soprattutto sui costi enormi, senza contare gli effetti ambientali prodotti su quell'area.

ROMA - Le decisioni importanti vanno prese sulla base della conoscenza e soprattutto sull'ascolto dei cittadini, i quali  quando si sentono coinvolti loro malgrado, spesso sanno  essere molto più coscienziosi dei loro governanti.

ROMA - Il Dio denaro fa sempre più da padrone e guai a chi si azzarda a dire il contrario. Insomma la corsa all'oro è diventata una pratica  così diffusa che anche le istituzioni, specie in quei Paesi poco propensi a sfruttare le proprie potenzialità, ci vanno a nozze.

ROMA - L'accordo tra Alitalia e Etihad sembra essere ormai cosa fatta, con la benedizione del premier Enrico Letta che assicura il sostegno del governo e che affronta la questione con la massima flessibilità senza aggiungere condizioni. C'è da aggiungere però che oggi, sempre Letta, ha parlato di crisi finita, conti in ordine, debito pubblico finalmente in calo.

ROMA - L'accordo tra Alitalia e Ethiad, la compagnia araba che ha la sua base di armamento ad Abu Dhabi, sarebbe arrivato ad una fase conclusiva. E' questo l'annuncio lanciato dai rispettivi vertici dei due vettori: James Hogan, Presidente e Chief Executive  di Etihad Airways, e Gabriele Del Torchio, Ad di Alitalia.

ROMA - Quali siano i nuovi scenari sulla trattativa Alitalia non è dato a sapere. Infatti, oggi l'azienda avrebbe dovuto incontrare le parti sociali, ma l'incontro non ha avuto luogo. Secondo quanto riportato dal segretario nazionale della Filt-Cgil, Mauro Rossi, "Alitalia si è presentata senza risposte all`obiezione da noi avanzata, nel corso dell`incontro di ieri, sulla necessità di abbandonare l`intenzione aziendale di collocamento in cigs a zero dei lavoratori".

ROMA - Sono momenti che suscitano timore e preoccupazione, quelli che si stanno consumando dalle 17  al ministero dei Trasporti, dove i vertici Alitalia stanno incontrando i sindacati. Al momento, stando alle ultime notizie,  l'aziendaavrebbe richiesto  l'avvio della cig a zero ore per 300 dipendenti del personale impiegatizio.  

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]