Società (4344)

ROMA - Il 2010 è stato l'anno con il maggior numero di adozioni realizzato dalle coppie italiane; è la prima volta infatti che è stata superato quota quattromila: la Commissione, presieduta dal Sottosegretario Carlo Giovanardi, ha rilasciato l'autorizzazione all'ingresso in Italia per 4-130 bambini, provenienti da 58 Paesi (è in corso la verifica definitiva dei dati). Nel 2009 le autorizzazioni all'ingresso avevano riguardato 3.964 minori: vi è stato pertanto un aumento del 4,2%.

Lunedì, 03 Gennaio 2011 13:03

WikiRebels, il documentario su WikiLeaks

Scritto da

ROMA - WikiRebels è un documentario prodotto della Tivù svedese Svt-Play tv, che parla della storia di WikiLeaks e del suo fondatore Julian Assange.

Nell’anno della biodiversità non è stato rispettato il protocollo di Kyoto

Un terzo degli apparecchi elettronici oggi in vendita non rispettano le norme europee sugli standby. Legambiente: “Attenzione agli acquisti scontati e occhio all’etichetta energetica”

SALERNO - Il Comune di Salerno ha reso pubblica la dichiarazione dei redditi 2010 dei suoi assessori e consiglieri comunali.

Da Brescia a Siena, da Palermo a Torino ecco le piazze più antiche delle città italiane oscurate dalla sosta selvaggia e fotografate da Legambiente. A Roma la parziale pedonalizzazione del Colosseo compie 30 anni, ma l’Anfiteatro è ancora uno spartitraffico

Martedì, 28 Dicembre 2010 17:13

Nel 2011 maxi stangata di 1.106 euro per ogni famiglia

Scritto da

ROMA - Secondo quanto sostiene Adusbef e Federconsumatori nel 2011 è in arrivo una maxi stangata per le famiglie italiane.

ROMA - Bandire i fuochi d'artificio di fine anno. E' questa la richiesta rivolta da Codacons, il Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell'Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, a tutti i sindaci d'Italia.

Venerdì, 24 Dicembre 2010 10:11

Da dazebaonews un augurio di buone feste

Scritto da

Buon Natale ai milioni di giovani precari o studenti, ai meno giovani cassintegrati, a chi stenta ad arrivare alla fine del mese, a chi lotta per un suo diritto negato. Buon Natale agli operai Fiat, le cui libertà, conquistate a caro prezzo nel secolo scorso grazie ad una legislazione avanzata, sono ora in procinto di essere smantellate in nome di una nuova economia corporativa di "interesse nazionale". Buon Natale a tutti gli insegnanti che, con il nuovo anno non troveranno né più nuovi contratti, né gli avanzamenti di carriera. Buon Natale a tutti i magistrati che fanno onestamente il loro lavoro e credono che l'articolo 3 della Costituzione non sia influenzabile dalla consistenza dei conti bancari degli imputati. Buon Natale agli studenti che, con la riforma universitaria, dovranno indebitarsi per poter accedere al livello superiore degli studi. Buon Natale a poliziotti, carabinieri, guardia di finanza, che non hanno più la benzina da mettere nelle loro auto che rimangono in caserma. Buon Natale a Pompei, distrutta per la seconda volta dopo la grande eruzione del Vesuvio. Valgano per tutti le parole di uno scrittore da noi molto amato, Stefano Benni: "Per ribellarsi occorrono sogni che bruciano anche da svegli, occorre il dolore dell'ingiustizia, la febbre che toglie all'uomo la malattia della paura, dell'avidità, del servilismo".

 

ALESSANDRO AMBROSIN

FULVIO LO CICERO

Mercoledì, 22 Dicembre 2010 22:14

Università. Ecco i 12 studenti che hanno incontrato Napolitano

Scritto da

ROMA - "Il presidente Napolitano è l'unico interlocutore che abbia preso in considerazione le nostre istanze".

NAPOLI - A Napoli da giorni la raccolta è regolare, ma a terra rimangono non raccolti ancora un migliaio di tonnellate di rifiuti.

Lunedì, 20 Dicembre 2010 17:22

Wikileaks. Caso Calipari. Il governo bloccò l'inchiesta

Scritto da

ROMA -  Spunta un'inquietante documentazione  sulla tragica morte di Nicola Calipari in Iraq. 

Lunedì, 20 Dicembre 2010 11:18

Università. Il 22 studenti in piazza: "Sarà un assedio"

Scritto da

ROMA - Le scuole sono in fermento. Da oggi, infatti, è ripartita la mobilitazione degli studenti medi e universitari contro il ddl Gelmini e il 22 prossimo, giorno in cui si voterà la riforma al Senato, si prevede una grande manifestazione nazionale.