Visualizza articoli per tag: ANORESSIA

ROMA - Ormai lo capiscono anche i bambini che qualcosa in questa povera Italia non funziona più. Come un vaso cinese frantumato, in cui qualcosa si è irrimediabilmente rotto, non ci sono più colle che tengano per rimettere insieme i cocci. E così tra benpensanti della politica alla ricerca dei loro tornaconti personali, al menefreghismo del "tanto nulla cambia", sta crescendo una larga fetta di quella parte di popolazione italiana, quella dei cosiddetti "incazzati", "indignati", "stanchi".

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Il capitalismo finanziario decantato dalla destra sta portando l’Occidente al disastro. Eppure c’è chi addebita ancora tutte le colpe allo statalismo imperante e alle sue regole. Un caso di cecità o di interessato coinvolgimento?

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto
Sabato, 06 Agosto 2011 19:58

Bollino nero. 13 milioni sulle strade italiane

Tutti in ferie a cavallo di Ferragosto. Tutti o quasi, ma a sentire le cifre che circolano in queste ore la considerazione immediata che emerge è che l’Italia va in vacanza. Secondo le prime stime, sarebbero tredici milioni le persone in transito sulla nostra rete autostradale a cui si aggiungono quanti, e quest’anno sono tanti, hanno optato per il treno, la nave e l’aereo.

 

Pubblicato in Società

COSENZA - Il 25 luglio, 167 anni dopo! È la data che accomuna, nel centocinquantenario dell’unità d’Italia, la commemorazione della fucilazione a Cosenza, nel Vallone di Rovito, dei fratelli veneziani Attilio ed Emilio Bandiera, con il giovane caporal maggiore Davi Tobini morto in Afghanistan.

Pubblicato in Italia
Venerdì, 15 Luglio 2011 17:14

Manovra. La Camera approva l'Italia piange

ROMA - La Camera dei deputati ha approvato con 316 voti favorevoli, 284 contrari e due astenuti una delle manovre economiche peggiori di sempre, gonfia fino all’orlo di ideologia, di lotta di classe e di odio di classe, espressioni forse desuete ma che ben si attagliano a definire quel che sembra un vero e proprio livore nei confronti dei meno fortunati, dei meno tutelati o semplicemente dei meno ammanigliati.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

La scorsa estate sono stato negli Stati Uniti. San Francisco, West Coast. La California l’avevo sempre immaginata calda, visto che Terminator da ragazzini se ne andava in giro per i canaloni di Los Angeles a maniche di camicia e fucile a pompa accanto alle marmitte della Harley. All’aeroporto invece l’aria aveva cominciato a punzecchiarmi con una miriade di dita fredde e una foschia lattiginosa si era appiccicata sul parabrezza del taxi lungo tutti i saliscendi che mi avevano portato al Sunset.

Pubblicato in Dazebao le idee

ATENE - A dirla tutta la battaglia che si è svolta nei palazzi di Atene ha riguardato molto da vicino quei paesi con la reputazione sotto osservazione come l’Italia. Se il salasso greco non fosse passato anche il nostro paese si sarebbe trovato in una condizione potenzialmente rischiosa per gli equilibri di bilancio.

Pubblicato in Economia
Giovedì, 16 Giugno 2011 15:20

Reati ambientali: ultimatum Ue all’Italia

Legambiente: “Quella del Governo è stata un’operazione di facciata. Sui delitti contro l’ambiente si faccia una vera riforma”

Pubblicato in Società
Etichettato sotto
Sabato, 11 Giugno 2011 15:57

Vino. L'italia è il primo produttore al mondo

ROMA - Con l'ultima vendemmia 2010-2011 l'Italia è diventata il principale produttore mondiale di vino, sfilando il primato alla Francia. L'annuncio arriva dalla Coldiretti in base ai dati della Commissione europea, secondo cui la produzione italiana è stata di 49,6 milioni di ettolitri e quella francese di 46,2 milioni. Un risultato frutto della sostanziale stabilità della nostra produzione e di un calo di quella francese.Inoltre, Coldiretti sottolinea come la produzione italiana sia per il 60% di qualità, con 14,9 milioni di ettolitri destinati a vini Docg/Doc e 15,4 milioni a Igt.

Pubblicato in Imprese
Etichettato sotto

KABUL - Un attacco degli insorti è avvenuto vicino al gruppo di ricostruzione provinciale gestito dal contingente italiano a Herat nell'Ovest dell'Afghanistan.

Pubblicato in Primo piano

bianco.png