Visualizza articoli per tag: BOSSI

ROMA - ''Abolire la Bossi-Fini è una declamazione demagogica. Non è che abolendo la Bossi-Fini si salvano i morti nel nostro mare. Gli immigratcontinuerebbero ad arrivare” Queste parole non sono state pronunciate da qualche razzista, xenofobo, leghista o da Grillo e Casaleggio che ordinano ai senatori grillini di ritirare l’emendamento approvato in Commissione al  Senato con i voti del Pd.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

''Due settimane fa in Svizzera ho firmato un accordo tra Lombardia, Piemonte, Veneto, la Svizzera, le regione austriache, la Francia del sud e la Slovenia, per la costituzione di una Euroregione Padana Alpina''. Lo ha detto Umberto Bossi, intervenendo questa sera a una festa della lega nord a Torre Boldone in provincia di Bergamo. ''E' una legge prevista dall'Europa - ha spiegato dal palco, di fronte a qualche centinaio di persone - quindi dall'Europa arrivera' un si', mentre l'Italia si mettera' di traverso''. In merito all'Euroregione Padana Alpina, Bossi ha spiegato: ''feci il primo accordo con Haider, ma tre settimane dopo mori' in un incidente stradale. Gli avevo detto di stare zitto. Eravamo a Venezia a fare quell'accordo, ma sapevo che c'era pericolo''.

Accanto a Bossi sul palco della festa di Torre Boldone, presente anche l'ex ministro leghista Roberto Calderoli. ''Abbiamo chiamato una societa' americana per controllare il bilancio, perche' la Lega non ha mai rubato un soldo''. Cosi' Umberto Bossi. Alla fine verra' dimostrato che la Lega che io ho lasciato era ricca. Maroni ha dato un milione di euro ai terremotati. Si e' parlato di legami con la 'ndrangheta, ma la mafia sceglie uomini migliori dei vecchi amministratori della Lega''. ''Ho visto diversi Tricolore fuori dalle case -ha concluso - e' una vergogna per tutto il Nord perche'rappresenta il centralismo romano''.

Pubblicato in Italia
Etichettato sotto

ROMA - Lasciamolo pure pensare alle camice verdi che la Lega è ancora un partito che conta e soprattutto che si risolleverà dallo scandalo che lo ha travolto.

Pubblicato in Il punto

ROMA - "Il governo è tutto da licenziare a partire dalla Fornero". E' quanto pronunciato da Roberto Maroni dal palco del NO Imu Day a Piazza dei Signori a Verona organizzato dalla Lega Nord per cancellare la neo tassa e rivedere il patto di stabilità.

Pubblicato in Primo piano

ROMA - Dicono che abbia pianto Umberto Bossi. Sì, proprio lui, che fino a poco tempo fa gridava nel prato di Pontida "La Lega ce l'ha duro", l'uomo dall'ampolla magica che come uno tsunami voleva, a detta sua, cancellare con toni irriverenti la politica falsa e spergiura della prima repubblica e della 'Roma ladrona' che la rappresentava.

Pubblicato in Il punto

ROMA - Riflettori puntati sulla Lega Nord. Questa volta la novità arriva direttamente dal procuratore capo di Milano Edmondo Bruti Liberati, il quale in una nota diffusa informa che  Umberto Bossi e è stato iscritto nel  registro degli indagati a Milano per truffa ai danni dello Stato in concorso con l'ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito, in relazione ai rimborsi elettorali, 18 milioni di euro,  dichiarati dal movimento nel luglio del 2011.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

Berlusconi le idee ce l’ha chiare: «dobbiamo allearci con Casini a tutti i costi, solo con lui si batte la sinistra» ripete come un ritornello dei suoi vecchi successi degli chansonnier francesi che cantava durante le crociere. Fino ad ora il leader dell’Udc ha fatto orecchie da mercante. Fino ad ora. Già, perché la irreversibile crisi di Umberto Bossi e la imponente ascesa di Roberto Maroni avrebbero convinto Pier a tornare all’ovile, cioè nel centro-destra, sua naturale sponda politica.

Pubblicato in Fatti & Opinioni

bianco.png