Visualizza articoli per tag: ECOMAFIA

La criminalità ambientale non conosce crisi e trova terreno fertile nell'economia del Nord del Paese: nell’ultimo anno 5608 reati accertati, 1432 sequestri, 6152 denunce e 30 arresti. La Liguria è la prima regione del Nord per crimini contro l’ambiente. Lombardia al top per le indagini sulla corruzione

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

29.293 reati accertati per un giro d’affari pari a 22 miliardi di euro. Legambiente presenta il nuovo rapporto Ecomafia: “Il 2015 è lo spartiacque: con la legge sugli ecoreati chi inquina pagherà”. Aumentano le infrazioni nel settore dei rifiuti (+26%) e del cemento (+4,3)

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Ragazzi testimoni della legalità nella terra dei fuochi. E’ l’iniziativa che domani, 13 novembre, vedrà protagoniste due scuole secondarie di primo grado provenienti da comuni dell’area della provincia di Napoli e Caserta

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Ciafani (vicepresidente): “Il nostro Rapporto Ecomafia offre alle istituzioni italiane un quadro conoscitivo utile a rendere più efficace la lotta ai ladri di futuro. Ci auguriamo che l’Ue tragga spunto dal modello italiano”

Pubblicato in Società

33.817 reati, 8.765 sequestri, 305 arresti, 27.969 persone denunciate, 16,6 miliardi di euro “fatturati”.  Già 18 le amministrazioni comunali sciolte per infiltrazione mafiosa nel 2012.  Aumentano i furti di opere d’arte, incendi boschivi e il racket degli animali. Triplicano gli illeciti nel settore agroalimentare. Cemento e rifiuti si confermano settori clou del florido business dell’ecocriminalità

Pubblicato in Società
Etichettato sotto

Mercoledì 4 luglio 2012 - ore 11.00 Nuovo cinema Aquila, via L'Aquila 68, Roma

Pubblicato in Eventi da non perdere
Etichettato sotto
Giovedì, 27 Gennaio 2011 13:27

Delitto Via Poma. Sentenza che lascia molti dubbi

ROMA - Certamente si dovranno aspettare le motivazioni delle sentenza prima di fare analisi certe dei motivi che hanno spinto i giudici a condannare Raniero Busco, a 24 anni di reclusione, per l’omicidio Simonetta Cesaroni.

Pubblicato in Primo piano
Etichettato sotto

bianco.png